Bando per progetti a favore di soggetti fragili e vulnerabili

Tempo di lettura: 2 minuti

“Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza rappresenta una straordinaria opportunità per intervenire in ambito sociale, per ridurre le disuguaglianze, gli squilibri e favorire l’inclusione sociale dei soggetti fragili e vulnerabili. In questa direzione va il nuovo Avviso pubblico 1/2022 PNRR- Next Generation EU pubblicato il 15 febbraio dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.” E’ quanto riferisce la presidente della Commissione Affari Sociali della Camera, Marialucia Lorefice (m5s), che sulla questione ha prontamente informato i sindaci iblei: “Il bando in questione prevede un finanziamento complessivo di 1.450,6 milioni di euro, a favore degli Ambiti Territoriali Sociali, che potranno presentare richiesta di finanziamento attraverso un Soggetto attuatore, che può essere o il Comune Capofila dell’ATS o l’ente pubblico individuato come capofila dell’ATS.

Si potrà presentare domanda dal 1 marzo al 31 marzo prossimo.

L’ Avviso – spiega Lorefice – prevede interventi di rafforzamento dei servizi a supporto delle famiglie in difficoltà, soluzioni alloggiative e dotazioni strumentali innovative rivolte alle persone anziane per garantire loro una vita autonoma e indipendente, servizi socio assistenziali domiciliari nonché forme di sostegno agli operatori sociali e iniziative di housing sociale di carattere sia temporaneo che definitivo.

Le Regioni e Province Autonome – prosegue la presidente – avranno un ruolo di coordinamento e di programmazione per lo sviluppo dei sistemi sociali territoriali in relazione ai Livelli Essenziali delle Prestazioni in ambito Sociale (LEPS) di livello nazionale e alla programmazione regionale.

Davvero una importante opportunità per aiutare i nostri territori a garantire i LEPS sfruttando le ingenti risorse in arrivo dall’UE, così da venire incontro alle esigenze delle categorie più fragili della società, come famiglie e bambini, anziani non autosufficienti, disabili e persone senza dimora.

Stiamo lavorando con perseveranza assieme al governo per ridurre gli squilibri tra Nord e Sud, aumentando la spesa sociale, per far sì che ad ogni cittadino, indipendentemente dal luogo di residenza, siano garantiti gli stessi servizi socio-assistenziali.” Conclude Lorefice

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI