Nigeria. 500 banditi massacrano 200 civili nello stato Zamfara.

Tempo di lettura: 2 minuti

Senza dubbio si tratta della più crudele e sanguinosa strage di civili in Nigeria degli ultimi anni, in cui hanno trovato la morte circa 200 persone, e altre 10mila costrette con la forza a lasciare le proprie case. Un’ondata di violenza senza precedenti che ha coinvolto soprattutto le comunità rurali dello stato settentrionale di Zamfara. I residenti hanno riferito alla polizia e al quotidiano Premium Times che gli aggressori, giunti nelle aree rurali dello stato a bordo di motociclette, erano almeno 500. Massacri ad opera di bande criminali coalizzate, definite da quelle parti “i banditi della Nigeria” tra le quali annoveriamo una folta schiera di assassini seriali come i Wanu, Lion Bar, Laho, Rafin Gero, Lallaho, Kurfar Danya, Dutsin Dan Ajiya, Tungar Geza, Kewaye y Tungar, solo per citarne alcune. Banditi, dichiarati dal governo nigeriano, gruppo terroristico nonché lealisti del cosiddetto “capo del terrore”, tale Bello Turji. Il commissario per gli Affari umanitari dello Stato, Faika Mohammed, ha annunciato che sono stati inviati materiali di prima necessità agli sfollati nei dipartimenti di Anka e Bukkuyum. Strategia del terrore, attuato dalle bande criminali per il controllo del territorio, attraverso l’esproprio forzato, a difesa dei loro loschi traffici illegali.

 

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI