Accuse sui social al 112. Vittoria, la registrazione smentisce

Tempo di lettura: 2 minuti

Denuncia i carabinieri su Facebook, con un post in cui accusa l’operatore per una risposta gravissima. Al numero unico di emergenza 112, una persona chiedeva un intervento urgente per bloccare una presunta violenza su una donna. Nel post viene riportato che l’operatore del 112 avrebbe smistato la telefonata ai carabinieri di Vittoria, dove il “piantone” avrebbe risposto: “se abbiamo tempo mandiamo qualcuno”.
Sui social si sono scatenate pesanti accuse nei confronti dei carabinieri.
“In effetti, dopo avere verificato la notizia e avere ascoltato la registrazione della telefonata – chiarisce il cronista vittoriese Gianni Di Gennaro – , alla richiesta di aiuto di una persona terza che chiedeva di intervenire per una donna che gridava nella casa di fronte alla sua, l’operatore rispondeva testualmente:”la nostra auto si trova nei pressi di Pedalino, il tempo della strada e interveniamo”. L’intervento infatti è stato effettuato circa 13 minuti dopo la chiamata e sul posto sono arrivate due radiomobili, quella di Vittoria e quella di Comiso”.
La donna, una straniera risultata positiva al test Covid, è stata sentita e ha riferito di avere avuto un diverbio con il marito, in presenza dei figli e ha dichiarato inoltre, che appena si sarà negativizzata, sporgerà denuncia nei confronti del coniuge. Sulla famiglia, comunque, le forze dell’ordine hanno acceso i “riflettori” disponendo controlli frequenti.
Si sgonfia dunque la denuncia pubblica, che se vera, sarebbe stata di gravità inaudita.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI