Positiva al covid. Donna pozzallese partorisce col fai da te

Tempo di lettura: 2 minuti

Qualche giorno fa  si era presentata al pronto soccorso dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Ragusa, dopo avere avvertito le prime doglie. Al tampone eseguito dai sanitari era risultata positiva al coronavirus. Secondo quanto racconta la donna, una 34enne di Pozzallo, non vaccinata, i medici del pronto soccorso, dopo avere svolto il tracciato e gli esami di routine, ritenendo che non fosse ancora il momento di partorire l’avrebbero rimandata a casa due volte   nella stessa giornata, in isolamento, con l’ambulanza attrezzata per il biocontenimento, riservata ai soggetti positivi al Covid.

La donna, isolata anche dal marito a causa della sua positività, avrebbe accusato nuove contrazioni. Non riuscendo a chiamare nessuno, avrebbe raggiunto il  bagno, trascinandosi e, senza perdersi d’animo, ha partorito  una bambina. Poi ha chiamato l’ambulanza della guardia medica di Pozzallo, con la quale ha raggiunto l’ospedale ragusano, ricevendo assistenza al pronto soccorso, e il taglio del cordone ombelicale. La bimba, Ambra, è risultata negativa al Covid. La mamma, dopo qualche giorno di ricovero in una apposita sala travaglio allestita per i pazienti affetti dal Covid, è stata dimessa e si è ricongiunta alla figlia. Nel frattempo si è negativizzata.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI