Legambiente. “Il cambiamento climatico non è più scena da film”

Tempo di lettura: 2 minuti

Finora le trombe d’aria erano legate ai libri di scienze, oggi l’arrivo di uragani mediterranei e tornado sulla Sicilia sono accompagnati da distruzione e morte. Sono già sette i morti in Sicilia, l’ultimo a Modica, e miliardi di euro i danni. Si scrive maltempo, si legge cambiamento climatico. “Non è il momento di rimandare o di fare proposte deboli e conservative – dicono i circoli   Legambiente di Modica, Ragusa, Ispica e Scicli – il governo approvi subito un piano nazionale di adattamento al clima e i Comuni approvino ed applichino  i Piani d’azione per l’energia e il clima (PAESC) per rendere i nostri territori più resilienti agli eventi estremi che saranno sempre più intensi e frequenti. E’ evidente l’urgenza, dettata dalla crisi climatica, di una politica di prevenzione, dai corretti comportamenti individuali ad una pianificazione urbanistica che punti al consumo di suolo zero, ad un grande piano di investimenti per la salvaguardia del territorio, come già hanno fatto gli altri Paesi europei”. E’ prioritario per i circoli “Il Carrubbo” di Ragusa, “Kiafura” di Scicli,  “Il Melograno” di Modica e“Sikelion” di  Ispica prevedere e realizzare un piano ragionato di rimboschimento delle montagne e delle pendici denudate, specie quelle tributarie dei corsi d’acqua e dei bacini idrici.  Non dimentichiamo che la Sicilia è al centro del Mediterraneo e che lo stesso è un hot spot del cambiamento climatico.

 

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI