Al Cosimo di Vittoria, sconfitta per gli “azzurrini” del Ragusa calcio

Tempo di lettura: 2 minuti

Esordio con sconfitta per il Ragusa calcio nel campionato Juniores. Gli azzurrini allenati da Emanuele Monaco, hanno perso, al Cosimo di Vittoria, con il risultato di 4-2. Sullo 0-0 il Ragusa ha sbagliato un calcio di rigore. Il primo tempo si è chiuso con il punteggio di 1-0 per i biancorossi vittoriesi. Il team ospite ha cercato di rimediare subito nella ripresa e ha pareggiato i conti con Buttigè. Poi le reti in serie del Vittoria sino ad arrivare al 4-1. Nel finale, ci ha pensato Scollo a rendere meno amara la sconfitta. “Diciamo – chiarisce mister Monaco – che abbiamo sbagliato atteggiamento nella ripresa. In più, non abbiamo potuto preparare la partita come volevamo. Anche a causa del maltempo che, la scorsa settimana, ci ha impedito praticamente di allenarci. Ma non accampiamo alibi di nessun tipo. Dobbiamo cercare di fare affidamento al meglio sulle nostre forze ed è fondamentale trovare il prima possibile la quadra. E questo può succedere solo se si lavora con grande intensità”. Dopo quella che avrebbe dovuto essere la gara di esordio in campionato a Chiaramonte, con la squadra di casa che non si è presentata, e dopo il primo impegno in casa con il Modica, rinviato per impraticabilità di campo a causa del violento acquazzone che si era abbattuto sul Biazzo, quella di ieri è stata la prima partita per la formazione Juniores. Adesso, lunedì prossimo, si giocherà tra le mura amiche. Arriverà il Città di Comiso.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI