Due distinti terremoti (6.4 e 6.3) scuotono il sud dell’Iran

Tempo di lettura: 2 minuti

Due distinti terremoti hanno colpito oggi l’Iran, con un bilancio provvisorio di due persone decedute e 27 feriti, secondo quanto riferito dall’agenzia persiana Mehr. Il Centro sismologico iraniano ha riferito che la prima forte scossa tellurica è avvenuta alle 15:36 ora locale (12:06 GMT) con epicentro situato a 26,8 gradi di latitudine nord e 55,9 gradi di longitudine est, a una profondità di 18 chilometri. Il Centro sismologico ha affermato che il secondo terremoto ha colpito l’isola di Qeshm nello stretto di Hormuz, a circa 1.000 chilometri a sud della capitale iraniana Teheran con epicentro a circa 60 chilometri a sud-ovest del porto di Bandar Abas. Lo United States Geological Survey , ha stabilito che l’intensità di quest’ultimo è stata di magnitudo 6.3 della scala Richter. I due terremoti si sono succeduti in un lasso di tempo relativamente breve. La televisione di stato iraniana ha riferito che il terremoto è stato talmente forte che è stato avvertito anche in Arabia Saudita, Oman e negli Emirati Arabi. Il presidente dell’Iran, Ebrahim Raisi,  dopo aver appreso dei terremoti nel sud del Paese, ha allertato il personale della protezione civile inviandolo a soccorrere la popolazione nelle diverse località colpite dal sisma.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI