Rifiuti speciali San Giacomo. M5S: Quali rischi per la frazione?

Tempo di lettura: 2 minuti

“E’ da circa due mesi, a quanto ci risulta, che si sarebbe verificata una perdita di olio e di altre sostanze da un oleodotto che transita sul territorio ibleo sino a raggiungere Augusta. Il guasto all’altezza del territorio di San Giacomo dove, infatti, una ditta specializzata si sta occupando di recuperare all’interno di sacchi specifici quella parte di terreno che sarebbe impregnata della sostanza fuoriuscita dalla conduttura”.

Ad evidenziarlo è il capogruppo del movimento Cinque Stelle al Consiglio comunale di Ragusa, Sergio Firrincieli, il quale annuncia una interrogazione all’indirizzo del sindaco. “Ora – continua Firrincieli – dando per scontato che, in quanto tutto sta avvenendo alla luce del sole, sia la società proprietaria dell’oleodotto quanto la società specializzata incaricata dell’operazione stiano conducendo le procedure al meglio delle loro possibilità per evitare disagi di ogni genere, con scavi tutt’attorno alla tubazione al fine di effettuare la bonifica da infiltrazione di idrocarburi, la domanda che rivolgo al sindaco è da quanto tempo, effettivamente, sta andando avanti questa situazione, quando ce ne siamo accorti di queste perdite d’olio e qual è l’eventuale danno che le stesse hanno potuto produrre nell’ambiente. In particolare, vorremmo capire quali gli eventuali rischi per le falde acquifere sottostanti e se sono stati effettuati saggi per capire sin dove questo inquinamento è riuscito a penetrare”.

“Perché questi sacchi, per i quali tra l’altro è stata predisposta, con l’ausilio della vigilanza privata, una sorveglianza h24 – si chiede ancora Firrincieli – non sono stati smaltiti nell’immediato in apposite piattaforme di stoccaggio? Perché lasciarli lì per tutto questo tempo? Non è una immagine che rende onore al nostro paesaggio. Ben venga l’attività tuttora in fase di svolgimento, ma siamo sicuri che la stessa serva ad evitare ogni tipo di problema di carattere ambientale? Ci aspettiamo che la salute del territorio sottostante, delle falde acquifere, o eventuali torrenti che potrebbero essere stati contaminati, non sia stata compromessa. Chiediamo al sindaco di chiarire e speriamo che il problema sia stato circoscritto in tempo anche perché parliamo di una delle zone rurali più lussureggianti del nostro territorio comunale”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI