Humanitas…Squid game: quando è in gioco la vita

Tempo di lettura: 2 minuti

Squid game è una delle serie del momento, di genere distopico, cioè che presenta una realtà immaginaria del futuro con accezione negative, in aperta polemica con le tendenze del presente. È una serie tv che attira molto per la curiosità di ciò che racconta. Nonostante alcuni limiti non indifferenti, visto che attualmente è possibile vederla solo in lingua originale (coreano).
Netflix, piattaforma su cui è possibile vedere Squid Game, ha annunciato che farà prossimante la versione anche in lingua italiana. È una serie che sta spopolando tantissimo nelle fasce giovanili, e sta suscitando non pochi clamori e dissensi visto i temi che tratta.
Si tratta di una serie carica di angoscia e suspense, come d’altronde ogni genere distopico che si rispetti. Senza dubbio è una pellicola fenomeno, non solo per le milioni di visuliazzazioni ottenute, ma anche perché è il primo prodotto made in Korea, che ottiene un grande successo in Occidente.
Non è certamente una serie da vedere per un arricchimento personale, piuttosto la visione di queste immagini è utile per sviluppare domande di senso, confronti e dialoghi su i dilemmi etici e morali che presenta. È una metafora della società contemporanea. Matteo Saudino, conosciuto da tutti come Barbasophia, l’ha definito un capolavoro filosofico. Lo youtuber, concentrandosi sull’episodi 6 quello del gioco delle biglie, fa una lettura splendida dei protagonisti principali i quali via via sono chiamati a decidere tra il loro spirito di sopravvivenza e la propria moralità.
Squid game è metafora della società del capitalismo più sfrenato, dove la competizione e la performance sono elementi indissolubili. Un capitalismo che non mira a migliorare la vita dell’uomo, anzi la peggiora, dove si è felici solo se si compiono azioni malvage a discapito di molti. Un binomio particolare è quello “soldi/morte”, cioè la bramosia e la sete di ricchezza che spinge a giocarsi il tutto per tutto, anche la propria vita.
Questa serie racconta bene la società di oggi, al di là che questo film faccia bene o male, sia bello o brutto. Se questa serie non fa interrogare, o sorgere il minimo dubbio, forse c’è da farsi due domande, perché è una critica alla realtà che si vive.
La serie ha innescato non poche critiche, in alcuni casi legittime, perché molti minori vanno emulando lo stile di Squid Game, e senza dubbio c’è da preoccuparsi. Qui deve entrare in gioco l’educatore, il quale in questi casi è chiamato a interrogarsi e trovare una chiave di lettura. Oggi non si può più educare proibendo la visione, ma si deve educare ragionando e dialogando.
Il gioco del calamaro, traduzione letterale di Squid Game, è composta da 9 episodi, e si vocifera che è in corso la possibilità di realizzare una seconda stagione, visto che il finale rimane aperto.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI