Modica, colombai interdetti al cimitero. Carpentieri chiede incontro all’amministrazione

Tempo di lettura: 2 minuti

“Manca ormai poco più di una settimana alle giornate dedicate alla commemorazione dei defunti ed i Colombai del cimitero vecchio di Modica restano ancora interdetti alle visite. Un disservizio destinato a perdurare anche durante l’importante ricorrenza. Si torna quindi a negare alle famiglie modicane la possibilità di far visita ai propri cari che non ci sono più”. E’ quanto afferma il Capogruppo della Lega al consiglio comunale, Mommo Carpentieri, tentando di scongiurare quello che ormai sembra sempre più certo: “Colombai ed edicole funebri nella parte vecchia del cimitero interdette, anche quest’anno, alla visite”.
“Torno a chiedere sempre con più urgenza – afferma Carpentieri un incontro con l’amministrazione comunale così come già sollecitato ad inizio mese d’ottobre. Attualmente si sta lavorando per l’apertura totale e definitiva di tutte quelle edicole che presentano problemi strutturali ma, mancando ormai pochissimo alla commemorazione dei defunti, torno a ribadire la necessità di trovare una soluzione per poter riaprire le aree almeno, in via eccezionale e con particolari accorgimenti, nelle giornate del 1, 2 e 3 novembre. L’occasione della commemorazione dei defunti dovrebbe invogliare l’Amministrazione Comunale ad accelerare sui lavori e donare, con urgenza, alla cittadinanza un cimitero accessibile a tutti. Visto che i tempi ormai stringono chiedo al sindaco, con urgenza, un incontro utile a trovare una soluzione al problema e, altresì, programmare delle aperture straordinarie. A chiederlo sono anche moltissime famiglie che ho incontrato in questi ultimi mesi. Ogni volta, infatti, che mi reco al cimitero vecchio vedo con dispiacere – sottolinea il Capogruppo della Lega – persone che piangono perché’ non possono portare un fiore ai loro defunti. Alcuni mesi fa – continua Carpentieri – ho portato la questione in consiglio comunale ed invitato il sindaco a prendere urgenti provvedimenti ma attualmente, oltre le rassicurazioni, niente è stato ancora fatto. Impossibile credere – conclude il Capogruppo della Lega – che le persone non possono neanche mettere un fiore davanti la lapide dei propri cari defunti. Devono pregare da lontano perché l’accesso è interdetto da anni per motivi di sicurezza pubblica. Ed è ancora più impossibile immaginare che si dovrà assistere a tale disservizio anche durante i giorni dedicati alla commemorazione dei defunti”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI