60 carabinieri per i controlli a Ragusa e Santa Croce Camerina

Tempo di lettura: 2 minuti

Controlli sul territorio   della Compagnia Carabinieri di Ragusa effettuati dalle Stazioni dipendenti supportate dall’assetto delle Squadre di Intervento Operativo (S.I.O.) fornite dal 12° Reggimento di Palermo. In totale circa una sessantina di militari sono stati impiegati tra i Comuni di Ragusa e Santa Croce Camerina per pattugliare in maniera più articolata il territorio con particolare riferimento alle zone più sensibili sotto l’aspetto dell’ordine e della sicurezza pubblica. Il dispositivo ha attenzionato complessivamente 351 soggetti e 256 veicoli per un totale di 273 controlli su strada. La particolare e più massiccia attività ha permesso inoltre di sequestrare circa 100 grammi di sostanza stupefacente unitamente a 350 euro in contanti proventi dello spaccio e di trarre in arresto i due soggetti perquisiti. L’ampio dispiegamento di forze ha permesso inoltre di incentivare i controlli sull’osservanza delle vigenti normative anti Covid per cui i controlli effettuati presso diversi esercizi pubblici della giurisdizione non hanno fatto registrare infrazioni in merito a distanziamento e porto della mascherina facendo in tal modo apprezzare come l’attenzione dei cittadini al problema pandemico non stia venendo meno nonostante le ben note difficoltà. Deferire infine in stato di libertà 8 soggetti resisi responsabili, indipendentemente tra loro, di furti ed episodi di percosse fortunatamente senza esiti particolarmente gravi.

 

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI