Il Santa croce vuole dare un calcio alla crisi contro il Siracusa

Tempo di lettura: 2 minuti

Domenica pomeriggio il Santa Croce calcio sarà atteso dall’importante sfida di Siracusa contro gli azzurri del Città di Siracusa. Sarà la terza volta che le due compagini si affrontano in meno di un mese (due gare di Coppa Italia) e sorprendentemente la sfida, nonostante sia ancora la quarta giornata di campionato, sarà un bivio fondamentale per entrambe le formazioni. L’importanza primaria della contesa è certamente legata a motivi di classifica, in primis c’è da rimuovere lo zero in graduatoria per entrambe le compagini e soprattutto, c’è da dimostrare ai due ambienti di non meritare la posizione in classifica. Sia il Città di Siracusa, sia il Santa Croce hanno avuto un inizio di campionato tribolato. Tre sconfitte su tre che bruciano tantissimo e che nel caso degli aretusei è costata, dopo due giornate d campionato, la panchina a Roberto Regina, sostituito la scorsa settimana da Peppe Mascara. In casa Santa Croce, invece, non ci sono stati “terremoti” particolari se non quelli legati al Covid-19 che tiene tutt’ora lontano l’intero staff tecnico dalla squadra. Questa settimana, comunque, la squadra si è allenata regolarmente apprendendo i dettami di mister Lucenti grazie ai collegamenti telefonici e con in testa capitan Simone Iozzia ha cercato di riacquisire quella serenità che è mancata la settimana scorsa. Con il gruppo si è iniziato ad allenare Sebastiano Cosentino che ha superato finalmente i problemi fisici e si è aggregato anche il centrocampista Cesaay Bubacaar classe 2001 tesserato in settimana e proveniente da dall’Eccellenza pugliese. Non saranno dell’incontro, invece, i difensori Alma e Voi e il centrocampista Floridia, tutti ancora alle prese con infortuni muscolari. La dirigenza biancazzurra che domenica scorsa al temine della gara si è riunita d’urgenza, sta cercando di trovare le soluzioni giuste per uscire da questo momento di crisi e a breve comunicherà l’ingresso di nuove figure che cureranno l’aspetto tecnico e organizzativo della squadra.
“Vogliamo dare una svolta al nostro inizio di stagione. – commenta il presidente Giuseppe Micieli – A prescindere dai risultati conseguiti finora, vogliamo dimostrare alla squadra e all’ambiente esterno che la società c’è ed è attenta alle dinamiche finora avvenute. Nella riunione che abbiamo avuto domenica scorsa si è deciso di inserire nuove figure a supporto della squadra e a tal proposito a breve renderemo ufficiale il nome del nuovo direttore tecnico che avrà un compito fondamentale nelle dinamiche che possono nascere all’interno della squadra. La nuova figura colloquierà con lo staff tecnico e con la squadra e evidenzierà eventuali criticità che dovrebbero venire fuori. Inoltre il direttore tecnico collaborerà strettamente con il ds Claudio Agnello nelle varie operazioni di mercato e nell’individuare quei giocatori che possano dare una mano alla squadra. Intanto ci aspettiamo una reazione dalla squadra già dalla gara di domenica, nonostante, la caratura del nostro avversario. Dai giocatori voglio e vogliamo vedere carattere e voglia di rivalsa, poi naturalmente sarà il campo a dare la sentenza del risultato”.
La gara si giocherà al “De Simone” di Siracusa e avrà inizio alle ore 15.30. Dirigerà le ostilità il signor Nabil Ghazy della sezione di Schio che sarà collaborato dal signor Diego Pernicone della sezione di Catania e dal signor Arturo Artellini della sezione di Ragusa.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI