PD Vittoria: “8 famiglie hanno figli che studiano a Pozzallo”

Rimborso trasporto studenti pendolari. “Situazione complessa che va risolta”
Tempo di lettura: 2 minuti

Il Pd di Vittoria sottopone al Comune la problematica di otto famiglie (sei di Vittoria e due di Scoglitti) i cui ragazzi studiano a Pozzallo e che non percepiscono un adeguato rimborso per il trasporto scolastico così come accade per tutte le altre famiglie. “La problematica è molto complessa – sottolinea il segretario cittadino dei democratici, Giuseppe Nicastro – e merita di essere affrontata con la massima attenzione. Le famiglie di cui parliamo sono costrette ad affidarsi a un autobus privato che costa 95 euro a settimana per ogni nucleo familiare. Infatti, non esiste una linea diretta che consenta di coprire la tratta Vittoria-Pozzallo. Se si utilizzassero gli autobus di linea, con le varie coincidenze, oltre a partire alle 6 e mezzo la mattina, il rientro degli studenti si verificherebbe ogni giorno alle 19, quindi una situazione improponibile. I ragazzi non avrebbero neppure il tempo di studiare. Il Comune, però, non rimborsa l’intero importo alle famiglie, adducendo il fatto che le stesse non utilizzano gli autobus di linea pubblici. E quindi garantisce un rimborso di appena 100 euro al mese mentre il resto rimane a carico dei genitori costretti, dunque, a un esborso di circa trecento euro al mese per ogni nucleo familiare. Chiediamo, dunque, al Comune di trovare una soluzione adeguata al fine di garantire a queste famiglie la possibilità di potere contare sul diritto allo studio così come a tutte le altre”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI