Il caos regna sovrano ad Haiti, in mano al malaffare

Tempo di lettura: 2 minuti

Appena 24 ore dopo che il primo ministro di Haiti, Ariel Henry, ha licenziato il procuratore Bed-Ford Claude che lo stava indagando come possibile mandante dell’assassinio di Jovenel Moise, oggi  nel bel mezzo di una spaventosa crisi politica e sociale (il paese caraibico è di fatto in mano a contrapposte bande di delinquenti che fanno il bello e brutto tempo)  anche il segretario del Consiglio dei ministri, Renald Luberice, ha presentato le sue dimissioni, dopo le due telefonate  che Henry avrebbe fatto a Joseph Felix Badio, alla macchia, indicato come il coordinatore dell’operazione paramilitare colombiana assassina. Luberice ha annunciato le dimissioni in una lettera inviata al Consiglio dei ministri, motivate dal forte sospetto che il primo ministro Henry potesse essere coinvolto, in qualità di mandante, nell’assassinio del presidente. “Henry, usa tutti i mezzi per ostacolare il corso della giustizia” ha dichiarato il segretario Luberice. Il primo ministro Henry messo alla sbarra, costretto a rispondere alle accuse del procuratore, ha inviato 24 ore dopo al sua sterile difesa in tribunale, una lettera al procuratore Bed-Ford, esautorandolo “a causa di gravi illeciti amministrativi”, senza però motivare le infrazioni che il procuratore avrebbe commesso. Il primo ministro in carica, avrebbe licenziato anche Vincent  Rockffeler, ministro della Giustizia in carica. Una dimostrazione che Henry teme fortemente di essere accusato di essere il mandante dell’omicidio Moise e dunque di finire la sua carriera politica dietro le sbarre. Ora il caso dell’assassinio di Jovenel Moise è nelle mani del giudice istruttore Garry Orelie, l’unica autorità che ha il potere di condurre le indagini. Il dubbio che venga, in qualche modo tutto insabbiato, è davvero molto forte nella disperata e ingovernabile isola caraibica.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI