Argentina, l’opposizione vince le primarie. Governo sotto scacco

Tempo di lettura: 2 minuti

La coalizione “Insieme per il Cambiamento” mette sotto scacco il Governo Fernandez alle primarie svoltesi ieri in Argentina. Il presidente, infatti, dopo aver appreso i primi risultati delle elezioni, ha affermato che lui e la sua squadra raddoppieranno gli sforzi per ribaltare il risultato e vincere le elezioni legislative del prossimo 14 novembre.  “Oggi la gente ci ha detto che abbiamo commesso degli errori e noi cercheremo di rimediare andando incontro alle loro richieste” ha affermato il presidente. “Da domani lavoreremo, con l’impegno e la forza di sempre, per soddisfare le esigenze che non abbiamo soddisfatto”, ha sottolineato. I risultati ufficiali preliminari, con oltre il 98 per cento dei seggi elettorali scrutinati, danno il vantaggio la coalizione di opposizione in 14 province, tra cui la capitale Buenos Aires, mentre l’alleanza di governo del Frente de Todos è riuscita a primeggiare solo in sei province soprattutto nelle aree interne del Paese. A livello di elezione dei candidati parlamentari “Juntos por el Cambio” ha ottenuto il 40,6 per cento dei voti, contro il 30,2 per cento dei voti ottenuti da Frente de Todos. Mentre al Senato l’opposizione ha raccolto il 44,5% dei voti, contro il 28,6% della coalizione di Governo, dopo lo scrutinio del 98,6 per cento dei voti.

 

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI