Covid-19 Sicilia: si resta in attesa provvedimento contenitivo

Tempo di lettura: 2 minuti

Si resta in attesa di un provvedimento contenitivo da parte del presidente della regione Musumeci, circa i comuni siciliani che subiranno restrizioni con ogni probabilità già a partire da domani 23 agosto. Un provvedimento che era nell’aria come ha confermato l’assessore alla Sanità della Regione Sicilia Ruggero Razza. “Non possiamo non tenere conto dell’aumento dei ricoveri in terapia intensiva in alcune province e comuni. Le zone più a rischio sono quelle con minori vaccinazioni, quindi è là che si deve tempestivamente intervenire”, ha detto. L’assessorato alla Salute ha già avviato uno screening per le valutazioni da adottare per ciascun comune.  L’intenzione è evitare nuove serrate mettendo a rischio attività economiche e la salute dei cittadini. L’assessorato alla salute fa sapere che una cinquantina di  Comuni hanno una percentuale di vaccinati inferiore al 60 per cento e con un’incidenza di contagi nei sette giorni (13-19 agosto) superiore a 150 casi per 100 mila abitanti. Per questi centri il presidente Musumeci ha firmato un’ordinanza che prevede un tavolo permanente tra Asp e sindaci per raggiungere i target di immunizzati. Previsto l’utilizzo di mascherine anche all’aperto e misure di contenimento per gli eventi privati (tampone nelle 48 ore antecedenti).

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI