Polizia. Due arresti a Comiso, uno a Vittoria

Tempo di lettura: 2 minuti

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere,  nonché alla verifica del rispetto della normativa vigente in materia di contenimento dell’emergenza sanitaria, modulati attraverso piani interforze provinciali concordati in sede di Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto, che prevedono l’impiego di pattuglie delle varie Forze di Polizia ed il concorso delle Polizie Locali, disposti con ordinanza del Questore di Ragusa, nei giorni delle festività ferragostane, gli uomini della Polizia di Stato hanno pattugliato le zone rivierasche ove si è concentrata la maggior parte dei cittadini della provincia e dei turisti, per la verifica del rispetto delle misure di contrasto al COVID-19 e quella del “Green Pass” in vigore dal 6 agosto.

Nello specifico, durante uno dei controlli di natura amministrativa, il titolare di un’attività di ristorazione sitaa Scoglitti è stato contravvenzionato in quanto inottemperante alle misure previste dalla legislazione vigente per contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19.

Il predetto, infatti, aveva omesso di esporre all’ingresso del locale il previsto cartello riportante il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente all’interno dell’attività commerciale sulla base dei protocolli e delle linee guida vigenti, non adoperandosi, inoltre, affinché il personale dipendente addetto alla somministrazione dietro al bancone, facesse regolare uso delle mascherine, adottava misure idonee a garantire la distanza di sicurezza tra  gli avventori per evitare assembramenti.

Inoltre, avendo gli Agenti del Commissariato di Vittoria rilevato  anche a distanza musica ad alto volume provenire dal predetto locale, il titolare è stato segnalato all’A.G. competente per disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone.

Nel contesto dei predetti servizi gli uomini del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Comiso hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato di Y.M.L, di 29 anni, tunisino, noto alle forze di polizia, per il reato di resistenza a pubblico ufficiale.

In particolare, intorno alle ore 00.45 di sabato 14 agosto,gli Agenti durante il servizio di controllo del territorio nel centro cittadino, notavano due soggetti che, a bordo di un ciclomotore, privo di targa,  si aggiravano con fare sospetto nei pressi di un wine bar.

Non

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI