Hai mal di schiena? Ecco come riposare

Tempo di lettura: 2 minuti

Se soffrite di mal di schiena durante il giorno, sapete bene di come la notte possa diventare difficile riposare a causa di questo problema. Se siete soliti assumere una postura sbagliata, inoltre, potrete peggiorare il problema. 

Per questo motivo è bene capire come dormire nella posizione giusta, per mantenere la curva corretta della colonna: testa, collo e spalle devono essere ben allineati ma anche la schiena deve avere il giusto supporto. 

Ma se il vostro problema principale è la lombalgia, potete provare ad assumere queste posizioni e a tentare con questi accorgimenti. 

Riposare sulla schiena e con un cuscino sotto le ginocchia

Se si riposa in questa posizione, il peso viene distribuito per tutta la lunghezza della superficie del proprio corpo, creando un impatto minore. In questo modo vengono a essere minimizzati anche i punti di pressione e testa, collo e colonna si allineano perfettamente.

Mettere un cuscino di piccole dimensioni sotto le ginocchia dona un ulteriore supporto e aiuta a mantenere intatta la curvatura della colonna vertebrale.

Riposare su un fianco e con un cuscino tra le ginocchia

Dormire su uno dei due fianchi è molto comune, ma questa posizione potrebbe mettere la colonna fuori dalla sua normale posizione, creando così maggiore fatica per la zona lombare. Per correggere la postura durante il sonno, basterà mettere uno dei Cuscini per Gambe venduti online o nei negozi fisici.

In questo modo i fianchi e il bacino andranno ad allinearsi correttamente con la colonna vertebrale. 

Dormire in posizione fetale

Se il vostro problema è l’ernia del disco, dormire in posizione fetale garantisce un sollievo lungo durante il sonno. Facendo così infatti si pongono le ginocchia all’altezza del petto riducendo la flessione dell’intera colonna.

Dormire con un cuscino sotto la pancia

Questa è la postura da non scegliere durante la notte, visto che dormire “pancia sotto” tiene in continua tensione la colonna. Per ovviare a questo problema è possibile mettere un cuscino al di sotto dello stomaco e dei fianchi, così da cercare di migliorare l’allineamento della colonna vertebrale.

Questa posizione, infatti, può dare un po’ di sollievo a chi soffre di ernia discale. 

Dormire a pancia in giù e con la testa verso il basso

Quando si dorme a pancia in giù la testa è solitamente girata da un lato, una manovra che comporta uno stress maggiore sul collo, le spalle e la schiena. Se avete sollievo in questa posizione, potete provare a mettere un cuscino più piccolo o un asciugamano sotto la fronte, lasciando così lo spazio per respirare. 

Dormire in posizione reclinata

Questa posizione può favorire il dolore lombare ma c’è chi trova sollievo nell’assumerla, per cui potreste pensare di acquistare un letto che si regoli e che possa essere sistemato in modo da permettervi di dormire così.  

Come scegliere il giusto cuscino

Il cuscino giusto deve poter aiutare il collo a restare nella postura corretta e mantenere la colonna vertebrale in una posizione che non le faccia male. Altre caratteristiche dovrebbero essere la sua comodità e il fatto che mantenga la sua forma originaria.
Un aspetto importante è quello di cambiare il cuscino ogni 18 mesi al massimo, ma quale deve essere lo spessore del modello giusto? Chi dorme sulla schiena dovrebbe scegliere un cuscino più sottile, mentre chi dorme da un lato può usarne uno più spesso.
Chi, infine, dorme a pancia in giù, dovrebbe usare un cuscino sottilissimo o non usarlo, visto che spingere la testa all’indietro: questo movimento può infatti esercitare una grande pressione sul collo.
Come scegliere il giusto materasso

Un materasso dovrebbe essere soffice e confortevole, ma è importante che la sua forma e le sue dimensioni siano tali da adattarsi bene alle proporzioni del proprio corpo. La rigidità, per esempio, deve essere scelta in base al fisico: chi ha i fianchi larghi dovrebbe optare per un modello morbido, chi li ha snelli per uno più duro.
Infatti, anche se garantiscono maggiore comfort, i materassi più morbidi non offrono un buon supporto alla colonna vertebrale: affondare troppo può comportare non solo il distacco delle articolazioni ma anche quello della spina dorsale dal suo allineamento naturale.
Se avete già un materasso in memory e lo trovate troppo morbido, potrete usare un pannello in compensato per aumentare la sua rigidità o, viceversa, se quello che avete è troppo duro, con un topper in memory avrete risolto il problema.

 

© Riproduzione riservata
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI