Scadenza versamenti 15 settembre. Anc Ragusa: Più complicazioni

Paolino: "Meno tempo a disposizione, ora basta"
Tempo di lettura: 2 minuti

“È stata approvata in commissione l’ultima stesura dell’emendamento al decreto Sostegni-bis che dispone la proroga della scadenza di versamenti per i soggetti Isa al 15 settembre 2021, senza la previsione di alcuna maggiorazione. E tutto ciò a conclusione di un vortice di date presunte trapelate dalla stampa, al centro del quale, come di consueto, ci siamo trovati noi commercialisti, lasciati nella più totale incertezza a ridosso della scadenza, alle prese con modelli sempre più complicati e in vista delle ulteriori incombenze relative alle richieste del nuovo contributo a fondo perduto”. E’ quanto afferma il presidente Anc Ragusa, Rosa Anna Paolino, che, a nome di tutto il direttivo, riprendendo le perplessità manifestate dal presidente nazionale Marco Cuchel, manifesta la propria amarezza. Il motivo? “Va dato sicuramente atto – aggiunge Paolino – al primo firmatario dell’emendamento e al relatore, ma anche agli altri sostenitori, di aver tentato di portare la proroga al 30 settembre, così come previsto nella stesura originaria e di avere in ogni caso anche ottenuto la previsione di eliminazione della maggiorazione, portando un seppur piccolo beneficio al contribuente; ma quello che non si riesce a comprendere è il motivo per il quale abbia prevalso il parere negativo della Ragioneria, inspiegabile in quanto tale scadenza è stata prevista anche per altre annualità. Non c’erano infatti motivi oggettivi per non arrivare alla fine del mese, né di natura tecnica e tantomeno erariale, c’erano solo buone ragioni per farlo. Quelle settimane in più avrebbero dato a noi commercialisti un po’ di respiro, visto il caos che ci attende tra modelli rompicapo, circolari da 539 pagine e invio delle nuove domande per i contributi a fondo perduto”.
E il presidente Anc Ragusa Paolino aggiunge: “Non è possibile continuare a dover lottare per ogni singolo diritto. Abbiamo dato tutto come categoria in questi 18 mesi, con spirito di sacrificio ci siamo messi a disposizione della collettività (i nostri clienti) per fare ottenere i bonus che i vari governi sbandieravano in tv e che non erano automatici ma che sono stati erogati dietro compilazione di domande con una serie di dati da inserire e di controlli sui cali dei volumi d’affari dei fatturati e dei ricavi. Lo abbiamo fatto in spregio anche alla nostra salute continuando ad andare in studio perché non sempre si può lavorare in smart working da casa (occorre visionare documenti e archivi) ma abbiamo risposto per aiutare i contribuenti. Non ci consideriamo eroi ma semplicemente professionisti consapevoli anche del ruolo civico che abbiamo. Chiedere lo spostamento a fine settembre con 0,40 per il pagamento delle imposte sulle dichiarazioni dei contribuenti che elaboriamo noi era il minimo che il governo ci potesse concedere. I professionisti ed i loro collaboratori hanno lavorato in questi 18 mesi ininterrottamente perché oltre alle normali scadenze (già di per sé innumerevoli e neanche una sospesa) si sono aggiunte quelle delle presentazioni delle richieste dei vari bonus (solo a esempio, il 2 settembre scade la richiesta Bonus sostegni bis non automatico mentre il 13 luglio la richiesta del Bonus Sicilia). Il minimo sarebbe stato potere organizzare in serenità le vacanze per rifiatare e riposarci come fanno i parlamentari e gli avvocati che si fermano tutto il mese di agosto con chiusura del Tribunale e delle Camere. Come al solito, noi siamo considerati figli di un dio minore. Siamo stati umiliati per l’ennesima volta. L’Anc rivendica con fermezza i diritti del professionista affinché sia riconosciuto lo sforzo che la categoria ha fatto in questo anno e mezzo pandemico, nel corso del quale è stato grazie ai commercialisti se le imprese e i contribuenti sono riusciti ad avere accesso ai benefici che le norme hanno previsto, avendo pertanto anche un ruolo attivo nella decompressione della tensione sociale e nella tenuta del sistema”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI