Modica. Fondazione Teatro Garibaldi omaggia Franco Battiato e Glenn Miller

Tempo di lettura: 2 minuti

Un ricordo di musica e teatro per omaggiare il maestro Franco Battiato e uno spettacolo di note, parole e immagini dedicato al mitico Glenn Miller e al suo ritmo swing. Dopo lo straordinario successo dello spettacolo di anteprima dei giorni scorsi “Nomen Omen /Io, Cassandra”, la stagione estiva InTeatroAperto della Fondazione Teatro Garibaldi di Modica entra nel vivo. Questo sabato 3 luglio appuntamento alle 21.00 al chiostro di Palazzo San Domenico con “Mondi Lontanissimi”, una serata in omaggio a Franco Battiato, a cui è peraltro dedicata tutta la rassegna. Sarà un concerto-spettacolo pensato in chiave teatrale che trasporterà lo spettatore in un viaggio tra musiche e testi del famoso cantautore siciliano scomparso di recente. Alla guida la musica e l’interpretazione di “Omaggio a Battiato”, un ensemble di pianoforte, voce, chitarra e violino, composto da Teresa Lombardo al violino solista, Giuseppe Guarnieri al piano e alle tastiere e Alessandro Romano alla chitarra e voce. All’attore Giovanni Pelligra è invece affidata la narrazione, dal carattere di riflessione, del cammino di ricerca dell’uomo in generale e del cantautore etneo in particolare, riguardo al rapporto con la propria terra d’origine, con i diversi volti dell’amore e con la dimensione spirituale della vita. Un appuntamento intenso, emozionante, da non perdere.
Musicalità swing per lo spettacolo di venerdì prossimo, 9 luglio, ore 21.00. S’intitola “Glenn Miller Story” ed è un tributo di musica, parole e immagini all’eroe americano di musica swing, Glenn Miller. Ezio Donato cura la regia e l’adattamento teatrale, oltre a interpretare il protagonista, accanto a lui Raffaella Bella nel ruolo di Helen Burger Miller, l’amata moglie. Ai bravissimi musicisti dell’Hjo Jazz Orchestra, diretti dal maestro Benvenuto Ramaci il compito di conquistare il pubblico dell’anfiteatro San Giuseppe U Timpuni che ospiterà la serata con alcune delle canzoni più famose di sempre composta da Miller, come Moonlight Serenade, In the Mood, Pensylvania 6-5000, Chattanooga Choo Cho per cita. Negli anni ’40 Miller era un famoso trombonista, direttore d’orchestra, arrangiatore e compositore americano. Giovanissimo e all’apice del successo decise tuttavia di arruolarsi volontario nell’esercito impegnato nella Seconda guerra mondiale. Gli fu assegnata la cosa che sapeva fare meglio, suonare, e divenne il direttore dell’orchestra militare Army Air Force Band col compito d’intrattenere le truppe in Inghilterra. Il 15 dicembre 1944 l’aereo che lo accompagnava a Parigi dove avrebbe dovuto esibirsi in onore dei soldati alleati che avevano liberato la capitale francese scomparve in volo. Miller fu dichiarato disperso in guerra. Grande uomo, grande patriota, grande musicista: a queste qualità lo spettacolo Glenn Miller Story renderà tributo con musica e parole, ma anche attraverso notizie dell’epoca, rare immagini delle sue performance, testimonianze di amici e del suo amore per la moglie. Prenotazioni online sul circuito ciaotickets o al botteghino del teatro

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI