Progetto Passiblei primo nell’elenco delle operazioni ammesse al PAC

Tempo di lettura: 2 minuti

Il Libero Consorzio Comunale di Ragusa ha ottenuto il finanziamento di 1,4 milioni di euro per la progettazione esecutiva di Passiblei, il sistema integrato di mobilità ciclo-ferroviaria nella Val di Noto. Il progetto, di cui il Libero Consorzio di Ragusa è destinatario, interessa tutto il comprensorio della Sicilia Sud orientale e dei suoi beni riconosciuti patrimonio UNESCO e, in particolare, coinvolge anche il Libero Consorzio di Siracusa, la Regione Sicilia, la Fondazione UNESCO Sicilia, RFI, Trenitalia, e tutti i Comuni del comprensorio.

Il finanziamento di 1,4 milioni di euro riguarda in sintesi la messa a regime e la organizzazione del sistema di gestione e della ricettività nel suo complesso, la sostenibilità economico finanziaria del progetto, la unificazione e il completamento di tutte le progettualità esistenti lungo la linea.

Passiblei è inserito al primo posto nella Linea di Azione 1 – “Pianificazione e programmazione degli interventi”. Un risultato che fa ben sperare ai fini del successivo finanziamento dell’opera, dell’importo di oltre 50 milioni di euro.

“Siamo molto soddisfatti per questo risultato – ha dichiarato il Commissario straordinario del LCC ibleo, Salvatore Piazza – che premia il lavoro svolto dagli uffici tecnici dell’ente, impegnati in questa iniziativa da febbraio 2015 su input dell’allora dirigente Vincenzo Corallo, il quale ha continuato a collaborare con il Libero Consorzio come esperto a titolo gratuito per portare a complimento l’iniziativa. ‘Passiblei’ promuove una sorta di percorso del Barocco ed ha ottenuto il massimo punteggio nella Linea di Azione 1 del PAC Reti 2014-2020. Essendo il primo progetto ammissibile, siamo certi che verrà finanziato per intero. Potremo così consegnare alla comunità provinciale e siciliana -ha concluso Salvatore Piazza – un’opera strategica e di enorme impatto sia dal punto di vista della tutela ambientale e della biodiversità che per quanto riguarda la promozione turistica e quindi lo sviluppo economico del comparto e del suo indotto”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI