José Antonio Páez, lottava per l’indipendenza degli oppressi

Tempo di lettura: 2 minuti

Il 13 giugno di 147 anni fa, nasceva in Venezuela il generale eroe nazionale José Antonio Páez Herrera (Cupra 1790-New York 1873);  possedeva un grande carisma e una personalità indomita, noto anche come “il centauro delle pianure”. Guidò il movimento attraverso il quale il Venezuela acquisì il suo carattere di nazione indipendente e sovrana. L’eroe venezuelano, nato nella città di Curpa, in quello che oggi è lo stato portoghese, è stato un prolifico generale, capo dell’esercito nazionale e capo militare del dipartimento del Venezuela e leader del movimento indipendentista “La Cosiata”. Questa organizzazione ideata e presieduta da Páez riuscì a separare definitivamente nel 1890 il paese sudamericano dalla Gran Colombia. Notevole la sua  partecipazione alle battaglie che hanno dato la libertà al Venezuela, insieme a Simón Bolívar e ad altri eroi nazionali. La battaglia di Las Queseras del Medio è considerata il trionfo militare più clamoroso della carriera di Páez. Lì usò la sua famosa tattica di “Vuelvan Caras”, che insieme alla battaglia di Carabobo gli permise di esercitare il doppio ruolo, stratega e capo delle truppe. Páez assunse in prima persona la transizione al Venezuela indipendente, che divenne una Repubblica, e lo elesse come primo presidente per il periodo 1831-1835. Le sue spoglie, dopo il rimpatrio avvenuto dalla città di New York il 19 aprile 1888, riposano nel Pantheon Nazionale a Caracas.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI