Versamenti per Motorizzazione, interrogazione On. Dipasquale

Chiesto ripristino metodo precedente
Tempo di lettura: 2 minuti

Un’interrogazione al Presidente della Regione e all’Assessore regionale ai Trasporti è stata presentata dall’on. Nello Dipasquale, parlamentare regionale del Partito Democratico, per chiedere che venga ripristinata la possibilità di poter tornare a pagare i diritti spettanti alla Motorizzazione per le pratiche presso gli uffici postali presenti capillarmente sul territorio siciliano.

“Fino a circa un anno fa, infatti – spiega Dipasquale – per versare i diritti spettanti alla Motorizzazione era sufficiente recarsi con un bollettino presso un qualsiasi sportello postale (o in ricevitoria). Oggi è possibile fare i versamenti solo presso le agenzie Unicredit. Purtroppo questa banca non ha una diffusione capillare nell’isola, moltissimi comuni non hanno sedi di questo istituto bancario. Inoltre mi risulta che, al momento, non è possibile svolgere neanche l’operazione per via telematica perché agli utenti non vengono forniti gli estremi. Quindi è necessario recarsi fisicamente in banca. Ciò vuol dire che chi risiede in piccoli comuni deve necessariamente spostarsi nel centro più vicino dove esiste una filiale Unicredit, con la conseguente, inutile, perdita di tempo. Tutto ciò ha dell’assurdo”.

“Per questa ragione – conclude il parlamentare ibleo – ho presentato una interrogazione per chiedere che si torni al metodo precedente sicuramente più funzionale e utile per i cittadini”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI