Palagiustizia di Modica. “Confronto” si appella alla politicia

Non si può fare perdere una struttura costata 11 milioni di euro
Tempo di lettura: 2 minuti

“Confronto”, impegnata nella movimentazione territoriale promossa dal comitato pro-tribunale, torna sull’utilizzo del palazzo di giustizia di Modica lasciato paradossalmente inutilizzato mentre presso il Tribunale di Ragusa gli avvocati e gli addetti ai lavori confermano la inidoneità dei locali destinati alla attività giudiziaria e reclamano soluzioni appropriate.
L’associazione ribadisce che, in un momento assai difficile come quello attuale mentre si è costretti a chiedere alla gente di “stringere la cinghia”, nessuno può pensare di buttare al vento un investimento di 11 milioni di euro e, come se non bastasse, di ipotizzare addirittura nuove realizzazioni.
Altro che contenimento della spesa e funzionalità dei servizi giudiziari!
L’associazione considera “assordante” il silenzio della politica sui non indifferenti irrisolti problemi che condizionano e rallentano la gestione della Giustizia in provincia di Ragusa.
Eppure col cambio del governo, e della maggioranza che lo sostiene, non dovrebbe essere difficile fare i necessari tentativi per superare ogni ostacolo. Quasi tutti i partiti fanno parte dell’esecutivo e possono incidere. Fino ad oggi non si è riusciti nemmeno ad avere un incontro col Ministro per la sottoscrizione della convenzione proposta dalla nostra Regione. Ora qualcosa, almeno si spera, dovrebbe essere cambiata. Ecco perché il Comitato, e con esso Confronto, fa bene a sollecitare il deciso e convinto intervento dei Parlamentari e delle Segreteria Politiche. E’ il minimo che il territorio si può aspettare !
“La politica può avere un ruolo di fondamentale importanza – ha dichiarato Enzo Cavallo – soprattutto per il fatto che il Governo Regionale si è già impegnato a farsi carico dei costi di gestione del Palazzo di Giustizia. Non si può accettare che alla inadeguatezza dei locali del Tribunale di Ragusa e delle altre sedi, adattate alla meglio per ospitare i servizi giudiziari, si continua a contrapporre la scelta di lasciare chiuso ed inutilizzato il Palazzo di Giustizia di Modica. Una struttura nuova, moderna e funzionale oltre che facilmente raggiungibile e con ampi e comodi parcheggi, avente tutti i requisiti di legge, il cui utilizzo si renderebbe straordinariamente utile non solo per il comprensorio di competenza ma anche per tutto il territorio ibleo perché si alleggerirebbe, si snellirebbe e si accelerebbe tutta l’attività giudiziaria provinciale”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI