Il Sindaco sulla refezione scolastica dopo polemiche a Modica

Tempo di lettura: 2 minuti

La situazione della mensa scolastica a Modica al centro dell’attenzione in questi giorni.
Proprio riguardo alla qualità dei pasti della mensa scolastica, il sindaco ritiene necessario intervenire in merito, considerato che a tal proposito sono stati eseguiti cinque incontri con tutte le Istituzioni scolastiche interessate.  “Ci siamo confrontati, con l’Asp, la nutrizionista e la commissione mensa attraverso un incontro online, per la verifica di quanto segnalato. Sono stati fatti numerosi sopralluoghi – afferma il Sindaco Abbate – per controllare le cucine e il tipo di alimenti utilizzati, se conformi alla tabella alimentare stabilita dall’Asp. Tutte le verifiche sono state esperite con cadenza settimanale, è stata compulsata la nuova ditta, che dal mese di gennaio gestisce il servizio di refezione scolastica, alla quale sono state date precise indicazioni da parte della commissione, tra cui quella dell’imbustamento di alcuni alimenti al fine di prevenire eventuali contagi da Covid. Viste le nuove segnalazioni, abbiamo potenziato ulteriormente i controlli con cadenza giornaliera – ha dichiarato il Sindaco – attraverso confronti costanti con i Dirigenti scolastici per trovare nell’immediato soluzioni, che possano in modo definitivo soddisfare le esigenze dei bambini e dei loro genitori. Ritengo, – continua il Sindaco – che la mensa scolastica sia da considerare come momento educativo e come opportunità per gli alunni di avvalersi di una corretta educazione alimentare. Ecco perché, pur configurandosi come servizio offerto dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con la Scuola, è, altresì, necessario che tutti collaborino, segnalando nell’immediato il problema direttamente alla scuola o alla referente della commissione mensa incaricata, in modo che lo comunichi all’ufficio scuola, che invierà immediatamente i funzionari per le dovute verifiche e l’eventuale contestazione alla ditta. Intanto, Abbate ha chiesto un nuovo incontro con l’Asp, la ditta che gestisce la mensa e i referenti degli Istituti scolastici per verificare eventuali nuove criticità. E’ stata anche avanzata richiesta, per la nomina di un referente che rappresenti i cinque Istituti comprensivi, che possa interloquire direttamente con la ditta, al fine di evitare possibili fraintendimenti e lungaggini per la soluzione di eventuali problematiche”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI