Un nuovo SPRAR in provincia di Ragusa

Tempo di lettura: 2 minuti

Nel giorno dedicato ai lavoratori l’Associazione Don Bosco 2000, da tempo impegnata nell’accoglienza dei Migranti in Sicilia, e in progetti di integrazione culturale in Senegal e Gambia, ha dato vita a due nuovi progetti di accoglienza, con l’avvio di un nuovo SPRAR in provincia di Ragusa.
Un team giovane, dinamico e valido guiderà le attività di accoglienza e integrazione nelle città di Ispica, il nuovo centro, che si aggiunge a quello di Ragusa, garantisce interventi di “accoglienza integrata” che superano la sola distribuzione di vitto e alloggio, prevedendo in modo complementare anche misure di orientamento e accompagnamento legale e sociale, nonché la costruzione di percorsi individuali di inclusione e di inserimento socio-economico.
“L’Obiettivo principale – spiega Agostino Sella, presidente – della nostra associazione è accogliere ogni singola persona, e aiutarla, attraverso un percorso individualizzato, a riconquistare la propria autonomia, integrandosi e socializzando con il territorio di accoglienza”.

Nella stessa giornata l’associazione ha ripreso le attività di accoglienza nel comune di Villarosa (EN) dove i migranti vengono ospitate in strutture confiscate alla mafia.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI