Domenico Cubeda. Il re della Salita dei Monti Iblei

Tempo di lettura: 2 minuti

Il catanese Domenico Cubeda si aggiudica per la 7ᵅ edizione consecutiva con la sua Osella FA 30 Zytek, la 63ª edizione de “ La Salita dei Monti Iblei”, la prestigiosa gara automobilistica che si è corsa oggi sui tornanti di Chiaramonte Gulfi valida per il Trofeo italiano velocità in montagna (Tivm) girone Sud, nonché per il Campionato siciliano velocità in salita riservato sia alle auto Moderne che a quelle Storiche.

Il pilota catanese ha vinto con il nuovo record del tracciato bloccando i cronometri a 3’55”41e strappando la gioia per il primato della pista al rivale Francesco Conticelli anche lui su Osella FA 30 Zytek 30 che lo aveva stabilito qualche attimo prima (3’56”79).

La manifestazione organizzata dal team Promoter Kinisia con il supporto dell’associazione Cinquecentisti Chiaramontani, ha visto i cronometristi dell’Asd “Hyblea” di Ragusa scendere in pista con una folta squadra per rilevare tempi e stilare classifiche: assoluta, di gruppo, di classe e speciali. Per tutti i risultati è possibile consultare il sito http://salita.ficr.it

La manifestazione automobilistica a causa dell’emergenza sanitaria si è svolta senza pubblico nel rispetto delle regole di sicurezza, come del resto tutte le gare di Aci Sport.

Domenico Cubeda, dopo il buon rilevamento cronometrico di ieri in occasione delle prove ufficiali (4’01”47), ha vinto con una guida perfetta e senza sbavature con lo strepitoso tempo di 3’55”41; al secondo posto, come nell’ultima edizione, con un ritardo di 1”79 si è piazzato Francesco Conticelli di Marsala su Osella FA 30 Zytek 30; mentre l’ultimo gradino del podio è andato ad Achille Lombardi, alla sua prima gara a bordo di una Osella 2000 Honda che ha fatto registrare il tempo di 4’02”61.

Il miglior tempo nel raggruppamento delle Auto Storiche è stato quello del catanese Antonio Piazza della scuderia Aspas su Lucchini A/r 6 V con il tempo di 4’53”04; al secondo posto con un ritardo di 15”63 si è classificato il messinese Salvatore Caristi della scuderia Phoenix su Fiat 128 Berlina; mentre l’ultimo gradino del podio è andato a Salvatore Vitale della scuderia Island Motorsport a bordo della sua Lucchini 87 A/r con il tempo di 5’12”81.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI