Chiaramonte Gulfi. Si torna a correre la Salita dei Monti Iblei

Tempo di lettura: 2 minuti

Termineranno lunedì 12 aprile le iscrizioni alla “Salita dei Monti Iblei” giunta alla 63ª edizione in programma dal 17 al 18 aprile sul tracciato di 8,5 Km lungo S.P.7 che unisce l’area artigianale al centro storico di Chiaramonte Gulfi. La nota gara nata il 24 giugno 1951 lungo la strada che dalla stazione di Ibla giunge a Ragusa superiore, a partire dal 1957 si è spostata definitivamente a Chiaramonte Gulfi vivendo in simbiosi con la caratteristica “Città dei Musei”.

A rilevare i tempi e a stilare le classifiche saranno i cronometristi dell’Asd “Hyblea” di Ragusa che nel corso degli anni hanno assicurato grande affidabilità e professionalità alla manifestazione promossa dal Comune di Chiaramonte Gulfi con in testa il sindaco, Sebastiano Gurrieri e che quest’anno potrà contare dell’organizzazione tecnica di Promoter Kinisia, coordinata dall’esperto Peppe Licata e del supporto dell’associazione Cinquecentisti Chiaramontani.

La gara avrà validità per la serie cadetta ACI Sport Trofeo Italiano Velocità Montagna Sud, di cui sarà la prima competizione in calendario e per il Campionato Siciliano promosso dalla Delegazione Sicilia ACI Sport.

Come da tradizione si inizierà venerdì 16 con le verifiche tecniche e sportive delle autovetture e dei concorrenti, sabato 17 sarà la volta delle prove di ricognizione dove saliranno tutte le vetture iscritte, mentre la gara si svolgerà domenica 18 in un’unica manche e che assegnerà i primi punti stagionali per tutte le classifiche previste dal regolamento.

Se l’anno scorso la gara non si è corsa a causa della pandemia, quest’anno invece i motori torneranno a rombare anche se lungo i caratteristici tornanti non saranno previsti spettatori bensì diversi cameraman che consentiranno di seguire in diretta televisiva e in streaming l’importante manifestazione automobilistica, nonché giudici gara, commissari di percorso, cronometristi, meccanici e addetti alle scuderie.

L’ultima edizione disputata nel 2019, aveva sancito il sesto sigillo consecutivo del catanese Domenico Cubeda a bordo della sua Osella FA 30 Zytek 3.0, con il tempo di 3’58”45 (record del percorso); al secondo posto con un ritardo di 2”19 si era piazzato Francesco Conticelli di Marsala (Tp) su Osella PA 2000 Honda; mentre l’ultimo gradino del podio era andato al giovane Luigi Fazzino di Melilli (Sr) su Osella PA 21 JrB Suzuki 1.6 con il tempo 4’08”40.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI