Australia, via libera alla produzione di idrogeno verde

Tempo di lettura: 2 minuti

Questo avviene in un momento in cui buona parte del pianeta ha già abbracciato politiche zero emissioni che i climatologi considerano indispensabile per la neutralità climatica. Presente, tra l’altro, in tutti e otto gli scenari emissioni zero di carbonio previsti dalla Commissione europea per il 2050. In Oceania a muoversi per prima è la Scandivanadium, una società di esplorazione multicommodity con progetti in Australia e Svezia che sta convintamente investendo nell’idrogeno verde nella terra dei canguri. Ha acquisito un progetto per produrre idrogeno a zero emissioni di carbonio nel HyEnergy Carnavon che si trova nella regione di Gascoyne a nord dell’Australia, puntando a diventare il primo produttore di idrogeno a zero emissioni di carbonio del paese. La società pensa di produrre 60mila tonnellate di idrogeno verde e fino a 300mila tonnellate di ammoniaca utilizzando energia rinnovabile. La Scadivanadium ha acquistato condizionatamente da una società privata che vanta applicazioni su 7 licenze in una delle aree più calde del mondo (Australia occidentale settentrionale) con un enorme potenziale solare e eolico. Tutte le licenze sono in prossimità dell’oceano, strategiche per l’esportazione, e alla pipeline esistenti e ad altre infrastrutture chiave. L’investimento iniziale ammonta a circa 450 milioni di dollari australiani.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI