La mappa dei contagi in provincia: scendono i ricoveri, aumentano i decessi

Tempo di lettura: 2 minuti

La curva epidemica risale leggermente in provincia di Ragusa. Il territorio ibleo torna a sfiorare i 300 contagi da coronavirus. Secondo l’ultimo bollettino di oggi la provincia di Ragusa conta 292 positivi (ieri erano 286), di cui 274 in isolamento domiciliare, 17 ricoverati e 5 nella Rsa di Ragusa. Le positività da coronavirus sono in aumentano in quasi tutte le città iblee ad eccezione di Monterosso Almo che resta Covid free. I numeri sono in aumento a Scicli (21), Santa Croce Camerina (20), Ispica (13) e Acate (6). Stabile la curva in quasi tutte le città, aumenta leggermente a Modica, con due nuovi contagi, registrati grazie all’incessante servizio di screening di massa, fondamentale per bloccare in tempo i contagi. Trend opposto per Vittoria dove le positività al covid-19 scendono a 107, stessa cosa per Ragusa dove i contagi sono (56). Buone notizie dagli ospedali, in cui continua ad affievolirsi sensibilmente la pressione sui reparti: si contano 13 ricoverati di cui 7 in malattie infettive, 1 in area grigia e 5 in terapia intensiva. Attualmente le persone ricoverate si trovano al Giovanni Paolo II di Ragusa.

Questa la suddivisione per città: Acate (6), Chiaramonte Gulfi (1), Comiso (16), Giarratana (1), Ispica (13), Modica (13). Segue Monterosso Almo (0), Pozzallo (20), Ragusa (56), Santa Croce Camerina (20), Scicli (21) e infine Vittoria (107).

Aumentano i guariti dall’inizio della pandemia, che superano i 7776. In aumento pure i decessi che salgono a 200.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI