I Vigili del fuoco tornano a Santa Croce Camerina

Il Sindaco Barone: “Saranno ospitati temporaneamente nell’ex caserma dei Carabinieri al mercato ortofrutticolo. Intanto i lavori all’interno della caserma di contrada Pezze continuano regolarmente.”
Tempo di lettura: 2 minuti

Da stamattina è nuovamente operativo il presidio dei Vigili del Fuoco a Santa Croce Camerina. A darne notizia è il Sindaco, Giovanni Barone, che nei giorni scorsi aveva garantito la presenza degli uomini del 115 sul territorio camarinense.
“Al momento – dichiara il primo cittadino – i volontari dei Vigili del Fuoco sono stati allocati nei locali che fino a qualche mese fa hanno ospitato i Carabinieri, in una struttura al mercato ortofrutticolo, in attesa che si concludano i lavori nello stabile di contrada Pezze. Lavori che procedono secondo il cronoprogramma stabilito e, nei tempi previsti, la caserma potrà nuovamente essere operativa con uomini e mezzi.
Voglio tranquillizzare chi nei giorni scorsi aveva tentato di fare ‘terrorismo mediatico’ affermando che Santa Croce non avrebbe avuto il presidio del Vigili del Fuoco – conclude Barone. La solita fuffa di chi vorrebbe seminare zizania. Tant’è che avevo avuto garanzie dal Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di Ragusa, e dopo due giorni hanno preso il via i lavori di ristrutturazione della caserma.
Ringrazio il Comandante dei Vigili del Fuoco, Aldo Comella per la massima disponibilità che ha dimostrato e che permetterà di avere un presidio dei suoi uomini in un territorio che necessita della presenza dei Vigili del Fuoco”

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI