Territorio. Via Brin a Marina di Ragusa divenuta cimitero degli alberi

Tempo di lettura: 2 minuti

In quasi tre anni di mandato amministrativo, piu’ volte abbiamo sollecitato l’amministrazione comunale di Ragusa affinchè intervenisse in tempi rapidi su via Benedetto Brin, ormai battezzata il cimitero degli alberi.

L’intervento richiesto è quello di piantare una trentina di alberi di tipologia non invasiva, diversa da quella precendente, in sostituzione dei monconi di albero presenti, lasciati in seguito alla “potatura”, tecnica ormai consolidata degli operatori incaricati dall’amministrazione Cassi’.

Ad oggi possiamo solo dire che le nostre richieste sono rimaste inascoltate e non ci resta che constatare a malincuore, lo stato indecoroso in cui versa una delle strade principali della frazione, che collega il cuore di Marina, piazza Duca deli Abruzzi, al Porto Turistico.

Riempirsi la bocca dicendo di avere rispetto e attenzione per il verde e l’ambiente non serve proprio a nulla, quando poi i fatti dimostrano il contrario. Vorremmo far capire al sindaco Cassì ed all’Ass. Iacono che non serve a nulla promuovere iniziative, comunque ben accette, ma che alla fine dei conti si rivelano solo propagandistiche, vedi la Festa dell’Albero nei pressi dell’invaso di Santa Rosalia dove sono stati piantumati mille alberi, quando poi il verde urbano viene gestito in maniera approssimativa.

Noi siamo sempre speranzosi che il Sindaco accolga e dia seguito ai nostri appelli, di certo noi non abbasseremo l’attenzione sulla questione fin quando non sarà ripristinato il decoro urbano.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI