Vaccino col passaparola a Scicli, indagano i Nas

Tempo di lettura: 2 minuti

“I gruppi dei Nas stanno portando avanti alcune indagini specifiche per verificare che siano state rispettate, nell’accesso alle vaccinazioni anti-Covid, le priorità previste. I controlli sono partiti in genere da segnalazioni di cittadini che si sono visti scavalcati nella lista, e in alcuni casi sono state rilevate irregolarità, ma in altri si è trattato di segnalazioni poi rivelatesi prive di fondamento. Comunque, per ora si tratta di pochi casi isolati”. Lo hanno confermato proprio i carabinieri del NAS all’Ansa.

Le indagini sono in corso a Scicli, riguardo la somministrazione del vaccino anti covid lo scorso 6 gennaio  all’Ospedale Busacca di Scicli attraverso un passaparola, a soggetti non aventi diritto per la mancata presentazione di chi era in lista, come del resto era accaduto anche a Modica e per alcuni casi di vaccinati ‘fuori lista’  a Brindisi.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI