Cina. Nel 2060 sarà il paradiso dell’auto del futuro.

Tempo di lettura: 2 minuti

La Cina fungerà da capofila dell’auto del futuro? Sulla base di quanto dichiarato questa settimana dal governo cinese, diremmo di sì. Entro il 2060 – hanno detto le autorità preposte – assicuriamo l’abbattimento totale delle emissioni di CO2 nel nostro territorio. Tra l’altro il 20% dei nuovi veicoli che saranno commercializzati dalla Cina entro il 2025 saranno elettrici, plug-in e a idrogeno, contro l’attuale 5%. La crescita sarà guidata dal miglioramento della tecnologia e competitività dell’automotive cinese. Lavoreranno molto sui processi di costruzione, sull’autonomia dei veicoli a batteria (compresa l’energia solare) anche per autobus e camion. Su un totale di 28 milioni di veicoli venduti nel 2019, solo 27 mila erano alimentati a elettrico. Se fosse raggiunto l’ obiettivo, le vendite mondiali aumenterebbero del 200%. “I progressi previsti per i prossimi 40 anni saranno per la Cina, ampi e ambiziosi, ma dovrà fare i conti con la decarbonizzazione della sua economia che prevediamo sarà molto complicata”, secondo lo studio condotto dall’ Agenzia Internazionale dell’energia. E il caso di dire: chi vivrà vedrà.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI