Tensione in India per la nuova legge sull’agricoltura

Tempo di lettura: 2 minuti

Tensione in India dopo l’approvazione di tre controversi progetti di legge sull’agricoltura. A protestare in piazza a livello nazionale sono i piccoli produttori che con il nuovo decreto si vedranno ridurre il loro potere contrattuale che consentirà ai grandi commercianti di fare il bello e cattivo tempo in fatto di prezzi e controllo della pianificazione. Le organizzazioni degli agricoltori affermano che le leggi approvate potrebbero impedire al governo di acquistare grano a prezzi garantiti, una mossa che perturberebbe i mercati all’ingrosso che finora hanno assicurato pagamenti equi e tempestivi agli agricoltori. In base alla legge sul commercio dei prodotti agricoli approvata dal Parlamento, i produttori possono d’ora in poi vendere i loro prodotti direttamente ad acquirenti istituzionali come grandi commercianti e dettaglianti. Si dà il caso, però, che l’85% degli agricoltori indiani siano poveri dato che pro capite possiedono meno di due ettari di terreno,  quindi incontreranno di sicuro grandi difficoltà a negoziare direttamente con i grandi acquirenti. Una soluzione potrebbe essere la costituzione di cooperative mettendo in comune estensioni di territorio, attrezzature e macchinari, come avviene in tante paesi al mondo.  Nel frattempo, compiendo una mossa politica strategica, il primo ministro Narenda Modi è andato in visita nel Punjab (uno dei due stati considerati i panieri dell’India) a parlare e a far recepire il nuovo decreto legge agli agricoltori locali, accaparrandosi così un alleato politico che rappresenta per lui un importante bacino elettorale.

 

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI