Chiuse ville comunali a Ragusa. PD interroga il comune

Tempo di lettura: 2 minuti

Non c’è personale per garantire l’apertura e la vigilanza in seno alle ville comunali? E perché se c’è un disservizio interno all’ente a pagarne le spese devono essere le famiglie ragusane?”. Sono questi gli interrogativi che i consiglieri comunali del Pd di Ragusa, Mario D’Asta e Mario Chiavola, rivolgono alla Giunta municipale dopo avere raccolto la segnalazione di alcune mamme, tutte dello stesso tenore. “In particolare, è sintomatico quanto è accaduto venerdì scorso alla villa di via Archimede – sottolineano i consiglieri comunali democratici – dove, a parte il fatto che i cancelli erano chiusi, con tanto di catenaccio, non c’era alcun cartello che avvisasse sulle motivazioni. Una mamma tra queste si è rivolta alla polizia municipale che ha poi dirottato la signora a un altro numero telefonico. La risposta è stata che quasi tutte le ville comunali erano chiuse per mancanza di personale addetto. A questo punto, vorremmo capire le ragioni di tutto ciò. Perché il servizio non è garantito se ci dicono in tutte le salse che i conti del Comune sono a posto? Qual è la natura del problema? Risulta perlomeno incomprensibile, in una città come Ragusa, dove gli spazi attrezzati a verde sono parecchi, dovere fare i conti con queste problematiche. Speriamo, naturalmente, che tutto possa risolversi. Ma intanto poniamo la questione e chiediamo che l’amministrazione comunale se ne faccia carico il prima possibile”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI