Ciclismo, Vittoria. A Gela primo posto per Multicar Amaru’

Tempo di lettura: 2 minuti

Ancora un’altra performance maiuscola per l’Asd Multicar Amarù che, nella seconda edizione del Città di Gela, domenica scorsa, si è classificata al primo posto come società dimostrando, ancora una volta, di avere i galloni per potersi proiettare sempre più in alto. A Gela, in particolare, erano di scena i Giovanissimi. E gli atleti gialloblù hanno messo in evidenza, pure in questa occasione, tutte le proprie caratteristiche. Questi i risultati nello specifico: nella categoria G2, secondo posto per Enrico Nativo; nella G3 Leonardo Carbonaro si è classificato primo; nella G4 secondo posto per Gabriel Minardi, quinto per Giuseppe Papa. E, ancora, nella G5, primo posto per Salvatore Caruso mentre sul gradino più basso del podio Simone La Rocca, classificatosi quindi terzo. Infine, nella G6 femminile, primo posto per Margherita Putelli. “Essere riusciti, anche stavolta – afferma il presidente Carmelo Cilia – a conquistare il primo posto come società testimonia il grande impegno che siamo finora riusciti a portare avanti e che ci ha consentito di piazzare risultati importanti”. Altri risultati di rilievo sono arrivati a Giarre, dove era di scena il campionato regionale Esordienti, con il settimo posto conquistato da Manuele Cataudella. A Bronte, inoltre, tra gli Allievi è arrivato il quinto posto di Raffaele Tela che ha messo in rilievo le caratteristiche di un ciclista che, così come auspicato dagli appassionati e dai tifosi, fanno credere parecchio nelle capacità di questo ragazzo.

 

 

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI