La via delle Collegiate al 5° posto de I luoghi del Cuore FAI.

Nella classifica nazionale
Tempo di lettura: 2 minuti

Prosegue la decima edizione de “i luoghi del cuore” promossa dal FAI nazionale, un progetto per dare voce al Paese e intervenire concretamente a favore dei luoghi più amati e offrire loro un futuro. Come descritto da Giulia Maria Crespi, Presidente onoraria Fai recentemente scomparsa, «I Luoghi del Cuore sono quei luoghi che gli uomini hanno amato, vissuto, intravisto, sognato, con nostalgia ricordato».

La Sicilia si posiziona vicino la classifica dei primi dieci con la meravigliosa Scala dei Turchi che ha raccolto ben 6999 voti raggiungendo l’11ma posizione. Una gradevole sorpresa è stata la presenza tra i primi 10 in classifica di ben due tra i tanti siti Modicani presenti nell’iniziativa. Si posiziona al 9° posto(8101 voti) la chiesetta rupestre di S. Nicolò e raggiunge il 5° posto La via delle Collegiate(Chiesa di San Giorgio, Santa Maria di Betlem e San Pietro) che con 10.612 supera di gran lunga siti più rinomati tanto nel territorio siciliano quanto a livello nazionale.

La chiesetta rupestre di S. Nicolò concorre per completare il restauro della stessa i cui affreschi sulle pareti hanno già ricevuto un primo intervento da parte della Soprintendenza, mentre la rimanente parte richiede ancora importanti interventi.

La Via delle Collegiate, iniziativa nata a Giugno, mira alla valorizzazione e promozione delle storiche collegiate(San Giorgio, Santa Maria di Betlem e San Pietro) della città di Modica. Tale valorizzazione non si limita solo ai luoghi fisici ma al grande patrimonio culturale che rappresentano le chiese maggiori della città e che ancora oggi affascinano i numerosi visitatori che si recano a Modica. Un patrimonio che necessita non solo di continui interventi di restauro delle opere d’arte ma che ha, attraverso questa iniziativa, l’obbiettivo di creare un esperienza che vada oltre la semplice valorizzazione di siti storici e che possa promuovere reali interventi conservazione del patrimonio materiale ed immateriale delle chiese con la realizzazione di aree museali che espongano il patrimonio artistico delle stesse, aumentando l’offerta turistica e culturale della città, e attraverso la creazione di laboratori di studio permanenti sulla storia delle chiese, di ricerca artistica e di studi religiosi con la precisa volontà di coinvolgere i giovani e quanti nonostante l’alta formazione scolastica hanno dovuto lasciare il territorio per trovare occupazione all’estero.
Votare per questa iniziativa, dicono dal comitato promotore, vuol dire votare per la promozione e la valorizzazione non solo delle chiese ma del territorio e della città di Modica.

E’ possibile votare per i luoghi del cuore fino al 15 dicembre collegandosi al sito del FAI e digitando nella barra di ricerca il nome del luogo. Ricordiamo che è possibile votare anche per più luoghi nella stessa città.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI