Maschile, Volley Modica. Nuovi rinforzi settore giovanile

Tempo di lettura: 2 minuti

La Volley Modica punta forte sui giovani in un progetto di crescita costante che permetta di porre delle basi solide per il futuro. Un progetto nato anni fa e che, ancora oggi, prende forma con nuovi arrivi e grandi idee per dare lustro ed importanza ad un settore in continuo sviluppo e dalle grandi potenzialità.

In quest’ottica sono stati finalizzati gli arrivi di Emanuele Bonsignore e Angelo Dumitrache. Il primo   un centrale, classe 2004, che lo scorso anno ha militato in Serie C a Sciacca, ha fatto parte del gruppo degli Under 18 con il Mazara95 e degli Under 16 con la Roomy Catania.

Tante esperienze che lo rendono un elemento importante per le giovanili. Il secondo è uno schiacciatore, classe 2006, nato ad Alcamo, che la scorsa stagione ha fatto parte dei gruppi giovanili di Alcamo e Roomy Catania.

Atleti ricercati da parecchie società siciliane ma che hanno scelto Modica per continuare il loro percorso di crescita

Due elementi cercati e fortemente voluti dalla società e dagli allenatori, a conferma di quanto il settore giovanile sia al centro del progetto e non solo una sfumatura, come molti tendono a pensare. Costruire il futuro di una società è fondamentale e la base portante resta il suo settore giovanile. Il progetto pensato dai dirigenti e dagli allenatori prevedeche questi due ragazzi lavorino sia con le giovanili che con la prima squadra con l’obiettivo di poter disputare insieme ai ragazzi del vivaio Volley Modica un campionato Under 19 da protagonisti.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI