Da lunedi torna linea Etna Trasporti da Ragusa per Catania

Era stata soppressa la corsa delle 5 del mattino
Tempo di lettura: 2 minuti

Sono stato appena informato dall’on. Nello Dipasquale che sarà riattivata lunedì 10 agosto la corsa delle 5 del mattino della Etna Trasporti da Ragusa per Catania, con partenza dal terminal di via Zama”. Lo rende noto il segretario cittadino del Partito Democratico di Ragusa, Peppe Calabrese, che spiega: “Solo ieri abbiamo informato la cittadinanza della petizione che alcuni pendolari avevano lanciato per chiedere all’azienda la riattivazione del servizio sospeso da qualche tempo. Come esponente del Partito Democratico ho chiesto l’interessamento del nostro parlamentare regionale e, tramite il capogruppo Mario Chiavola, abbiamo portato la questione all’attenzione del primo cittadino perché anch’egli potesse intervenire per quanto di sua competenza. L’on. Dipasquale ha già avuto un’interlocuzione con i vertici della Etna Trasporti, comunicando loro i gravi disagi che si stavano causando a numerosi pendolari che per ragioni lavorative sono costretti a recarsi quotidianamente nel capoluogo etneo e l’azienda ha subito accolto la richiesta di riattivare il servizio”.
“Sono molto contento per la rapidità con la quale è stato possibile risolvere questo problema – conclude Calabrese – e per questo ringrazio l’on. Dipasquale: è questa la politica che siamo fieri di fare per la nostra città, la politica che si occupa dei problemi concreti delle persone e non quella che porta avanti solo sterili polemiche”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI