Ospedale Ragusa, eseguito intervento pancreatico-splenico

Tempo di lettura: 2 minuti

Eseguito, qualche giorno fa, nell’UOC di Chirurgia Generale, direttore  Gianluca Di Mauro, dell’ospedale di Ragusa “Giovanni Paolo II”, un importante intervento per una rarissima  (Wandering spleen) in paziente con appendicite acuta.

 Si tratta di un’operazione chirurgica per un addome acuto per una rarissima patologia –  anomalia pancreatico-splenica –  con appendicite acuta –  su un ragazzo di 24 anni.

Il problema è stato rilevato durante una TAC all’addome dalla dr.ssa Elisa Fisichella, condizione che è stata confermata, in sala operatoria. Immediatamente, eseguito l’intervento di:Splenectomia, Riposizionamento del pancreas nella sua sede naturale dove è stato fissato più un’appendicectomia, oltre ad una peritonite diffusa purulenta.

Un’anomalia che risulta rarissima – dalla bibliografia 1960-2015: circa 500 casi nel mondo! Ciò è dovuto a una mancata saldatura dei due foglietti mesenteriali che può provocare sia la torsione della milza che un volvolo dello stomaco. Inoltre, in questo paziente, si assisteva a un posizionamento del pancreas – corpo-coda –  in posizione verticale.

L’intervento, eseguito dai dottori Salvatore La Terra e Bartolomeo Corallo; l’infermiera, Franca Occhipinti – strumentista –  e gli infermieri di sala Tamara Tomasi, Alessandro Casabona  e con l’anestesista dr.ssa Liliana De Nicola, è andato bene.

A qualche giorno di distanza dall’operazione, il paziente presenta condizioni generali discrete.

 

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI