Ragusa. 20.000 euro a favore degli allevatori di razze autoctone

Tempo di lettura: 2 minuti

L’Assessorato allo Sviluppo Economico del comune di Ragusa ha stanziato circa ventimila euro per il sostentamento del comparto zootecnico del territorio comunale destinato a favore degli allevatori che nelle loro aziende possiedono ed allevano capi di bestiame di razze autoctone ed in particolare la vacca modicana e l’asino ragusano. Gli uffici dell’assessorato allo Sviluppo Economico hanno già provveduto alla liquidazione delle somme spettanti che stanno già per essere erogati dall’Ufficio di Ragioneria
“Si tratta di una realtà – sottolinea il vice sindaco ed assessore al ramo, Giovanna Licitra – che merita un’ attenzione particolare soprattutto considerando il fatto che nel corso degli anni queste razze, pur rivestendo un ruolo di storicità tipica del nostro territorio, sono state progressivamente abbandonate per la loro bassa produttività che ha determinato per gli allevatori un minor reddito. Per questa motivazione abbiamo approvato un avviso pubblico finalizzato alla concessione di incentivi finanziari che disciplinava le modalità di concessione del contributo ripartito in modo proporzionale al numero dei capi posseduti, certificati, autorizzati e riconosciuti con la consulenza dell’Istituto Sperimentale Zootecnico per la Sicilia che ha visionato le istanze al fine del riconoscimento dei requisiti richiesti. E’ questo un piccolo incentivo, a cui ne faranno seguito altri, per premiare gli sforzi di quanti hanno fatto la scelta di preservare e trasmettere la storia della nostra realtà contadina”

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI