Ragusa. incontro per il Distretto Produttivo Lattiero Caseario

Promettente per la filiera l’incontro con Assessore Bandiera
Tempo di lettura: 2 minuti

Il comitato esecutivo regionale del Distretto Produttivo Siciliano Lattiero Caseario ha incontrato, in video conferenza, l’assessore regionale dell’agricoltura Edy Bandiera con al suo fianco il dirigente generale del dipartimento agricoltura Dario Cartabellotta. Oltre al presidente Enzo Cavallo ed ai componenti del comitato (Salvatore Tuzzolino, Sebastiano Tosto, Saro Petriglieri e Mattia Occhipinti) hanno partecipato Massimo Todaro, in rappresentanza dei Consorzi di tutela dei formaggi dop siciliani, Salvatore Cascone direttore della cooperativa Progetto Natura OP e Giuseppe Occhipinti presidente del Consorzio Ragusano dop. Si è trattato di un confronto tanto prolungato quanto concreto voluto e condiviso per fare un quadro generale sulla situazione zootecnica regionale e sulle varie difficoltà che, ogni giorno sempre di più, gli allevatori sono costretti a subire anche per gli effetti dei blocchi dei mesi scorsi imposti per contenere la diffusione del coronavirus e, tra l’altro, per il comportamento degli industriali che hanno unilateralmente, senza motivi e con decorrenza retroattiva, abbassato il prezzo già non remunerativo del latte alla stalla. Con la introduzione di Enzo Cavallo ed i successivi interventi degli intervenuti oltre alla evidenziazioni delle esigenze del settore zootecnico e degli allevatori e della necessità di mettere ordine nella filiera lattiero-casearia siciliana, condizionata dalla incontrollata importazione di latte, latticini e cagliate, è stata offerta la disponibilità collaborativa e propositiva del Distretto e sono state formulate precise proposte, fermo restando la necessità di intervenire prontamente per garantire liquidità alle imprese del settore ed il loro inserimento fra i beneficiari delle misure previste per far fronte alle conseguenze del covid19.
Quattro le proposte su cui si intende lavorare: applicazione dell’art.3 del DL. 27/19 convertito nella legge 44/19, per il monitoraggio della produzione e delle importazioni di latte e derivati; avvio del QS Sicilia per il latte bovino e per l’agnello, e sblocco del disciplinare per il latte ovino; applicazione dell’OCM del latte così come avviene per altri settori produttivi ed in altre regioni; introduzione di adeguati interventi a sostegno e a garanzia del benessere animale.
Nel suo intervento l’assessore Bandiera ha espresso apprezzamento per il ruolo costruttivo del Distretto e si è dichiarato disponibile a recepire le giuste istanze rappresentate assicurando al comparto adeguata “cittadinanza” in assessorato ed in termini di attenzione politica . Ha quindi fatto riferimento alla legge finanziaria approvata dall’Ars, impegnandosi a riservare adeguate risorse per il settore zootecnico sulla complessiva somma di 50 milioni prevista a favore dell’agricoltura, ed ha comunicato di avere già avviato l’iter per l’approvazione della norma per la introduzione di benefici per le imprese che assicurano il benessere animali. L’assessore si è poi dichiarato disponibile e pronto a riconoscere nel Distretto l’organismo tecnico di supporto all’attività dell’assessorato per il settore lattiero caseario, e ad assicurare allo stesso Distretto la presenza negli incontri destinati alla filiera ed alla nuova programmazione.
“E’ stato il primo incontro dopo l’approvazione del nostro nuovo patto di sviluppo – ha dichiarato Enzo Cavallo – . L’assessore Bandiera si è reso disponibile per una interlocuzione istituzionale alquanto promettente che oltre a rispondere alle esigenze delle imprese qualifica il ruolo che il Diprosilac si è dato da tempo. In ordine ai punti trattati siamo già al lavoro per fornire proposte ben precise cercando di far tesoro anche della circolare sulla semplificazione dei procedimenti, emanata dal Dirigente Generale, Dario Cartabellotta, il 23 giugno ed annunciata nel corso dell’incontro. Grande importanza attribuiamo alla previsione di una OCM del latte per la valorizzazione delle OP e per favorire l’aggregazione dei produttori”

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI