Modica. Piano di gestione patrimonio Unesco Val di Noto.

L’implementazione dei contenuti del Piano di Gestione del sito Unesco del Val di Noto è stato oggetto di un incontro tenutosi a Palazzo San Domenico presenti il Sindaco di Noto, Corrado Bonfanti e il Sindaco di Modica Ignazio Abbate.
Presenti gli assessori Giorgio Belluardo, Maria Monisteri e Giorgio Linguanti.
Il percorso della stesura del piano è ormai arrivato alla fase conclusiva, la sua riedizione vede coinvolti tutti gli enti facenti parte il sito Unesco del Val di Noto con l’obiettivo di creare una sinergia territoriale ed una linea politica unica ed univoca per lo sviluppo sostenibile del Val di Noto.
Il Sindaco di Noto, Corrado Bonfanti, accompagnato dal dott. Paolo Patanè, direttore del coordinamento dei comuni Unesco Sicilia, per l’occasione ha consegnato alla Città la bandiera con il logo del Val di Noto che andrà ad affiancare nella sede comunale le bandiere istituzionali.
I Sindaci di Modica e di Noto hanno condiviso l’importanza della stesura del nuovo Piano di Gestione e subito dopo la creazione di una governance, che possa dare in futuro le linee guida di sviluppo sostenibile dei siti Unesco, utile per avere le garanzie al fine di accedere a bandi di finanziamento specifici per i siti Unesco.
“L’incontro segna una tappa epocale, commentano gli amministratori di Modica, ed importante nel processo di conservazione e valorizzazione dei beni Unesco e dei territori che ne fanno parte perché il nuovo piano di gestione suggella la linea politica futura di sviluppo turistico e culturale dei territori del Val di Noto.”

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI