L’eCommerce ai tempi della crisi: il commercio elettronico vende

Non è la prima volta che il commercio elettronico resiste ad una crisi economica e finanziaria a livello globale, questo accade sin dalla crisi delle banche verificatasi nel 2008, ma se allora le eCommerce erano agli  albori, oggi possiedono tutte le tecnologie adeguate per essere fra le migliori soluzioni per gli acquirenti che vogliono fare acquisti ai prezzi più vantaggiosi e i venditori che hanno bisogno di vendere in qualsiasi momento.

Dopo il 2010 furono registrati i primi segnali fortemente favorevoli del commercio elettronico, infatti, i dati previsti andarono ben oltre i pronostici qualche anno dopo e crisi dopo crisi le eCommerce non temono nulla, ma continuano ad alimentare una fetta del mercato molto ampia.

L’eCommerce resiste alle crisi grazie alle sue caratteristiche.

Il commercio elettronico è in grado di garantire una vasta offerta agli acquirenti 7 giorni su 7 a qualsiasi ora del giorno e della notte, basta  creare uno slogan  per la propria azienda, inserire i prodotti sulle migliori piattaforme di market place ed essere online in pochi minuti in tutto il mondo. Le caratteristiche innovative e la sua tecnologia sono sicuramente il salvagente che consente ai negozi online di essere sempre reperibili.

Anche per quanto riguarda il marketing digitale, nonostante la sua continua evoluzione inarrestabile in tempi davvero brevi, è un’arma infallibile che consente ad ogni piattaforma elettronica di condividere i prodotti sui social network, sui blog e sui siti aziendali. Contenuti scritti, video, rubriche, recensioni di prodotti e consigli su come valutare un bene o un servizio prima di acquistarlo, fanno del content market place un’arma vincente che non teme le influenze negative esterne del mercato. L’eCommerce è in grado di resistere alle crisi grazie alle sue caratteristiche, come già è accaduto nel 2008 e si è poi ripetuto nel 2010 – 2011, oggi a quasi 10 anni di distanza si confermano delle piccole e grandi fortezze economico – finanziarie, praticamente inespugnabili.

L’impennata delle vendite eCommerce del 2020

L’ultima crisi ancora in corso, ossia la pandemia di Coronavirus che ha colpito tutto il mondo da gennaio di quest’anno e che è ancora in corso, ha fatto registrare dati positivi per quanto riguarda l’eCommerce, sia la Grande Distribuzione Organizzata sia i siti di market place più utilizzatid agli utenti.

Questa è solo una conferma di quanto era già accaduto in precedenza in tempi non sospetti, quando la tecnologia di vendite online era ancora al suo stadio iniziale e non tutti gli utenti erano predisposti a fare acquisti online. Oggi, in un periodo in cui da mesi le borse di tutto il mondo chiudono a ribasso e i negozi fisicisono in forte crisi a causa della pandemia ancora in atto, il commercio elettronico si dimostra una solida realtà che sta spiazzando le previsioni e che non accenna ad arrestarsi, implementando le proprie vendite e rendendo il business inerme di fornite a qualsiasi situazione esterna, anche la peggiore. I motivi di questo successo sono individuati nella forma in cui avvengono le transazioni: ognuno può acquistare un prodotto al prezzo più conveniente senza entrare fisicamente nel negozio.

  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI