Il Lockdown per tutta l’Italia è prorogato fino al 3 maggio.

Il premier Giuseppe Conte ha aperto la conferenza stampa, annunciando la proroga delle misure di contenimento: «Proroghiamo le misure restrittive fino al 3 maggio, una decisione difficile ma necessaria di cui mi assumo tutte le responsabilità politiche».

La conferenza stampa, prevista per le 14.00, iniziata poco dopo le 19.30, è servita per la presentazione del nuovo DPCM con la proroga delle misure di contenimento fino al 3 maggio 2020. Il premier ha affermato più volte: «Non possiamo vanificare gli sforzi compiuti. Dovremmo ripartire da capo». Oltre alle misure del nuovo DPCM, il Premier Conte ha commentato il risultato europeo ottenuto la scorsa notte, chiedendo a tutte le forze politiche di evitare di parlare invano perché è in gioco l’Italia.

«L’auspicio è che dopo il 3 maggio si possa ripartire con cautela e gradualità ma ripartire: dipenderà dai nostri sforzi. La nostra determinazione è allentare il prima possibile le misure per tute le attività produttive per far ripartire quanto prima in piena sicurezza il motore del nostro Paese a pieno regime: non siamo ancora nella condizione di farlo, dobbiamo attendere ancora». Il premier ha sottolineato che se si verificassero le condizioni idonee per ripartire prima del tre maggio, si provvederà di conseguenza.

Il Premier Conte ha annunciato per il 14 aprile la riapertura delle cartolibrerie, librerie, negozi per neonati e per bambini. Inoltre, ricominceranno le attività produttive come la silvcoltura e attività varie forestali.

«Il lavoro per la fase 2 è già partito, non possiamo aspettare che il virus sparisca dal nostro territorio. Servirà un programma articolato e organico su due pilastri: un gruppo di lavoro di esperti e il protocollo di sicurezza nei luoghi di lavoro». «Ho firmato il decreto per il comitato di esperti» che affiancherà il comitato tecnico scientifico nella fase 2. Il gruppo sarà presieduto da Vittorio Colao. L’obiettivo del Governo è quello di far ripartire in piena sicurezza il Paese, consapevoli che bisognerà convivere con il virus.

Nelle ultime battute il Premier si è espresso per quanto riguarda le notizie europee. «Serve ambizione. – ha affermato – La principale battaglia è un fondo da finanziare con una vera e propria condivisione economica dello sforzo, come ad esempio gli Eurobond. Serve una potenza di fuoco proporzionata alle risorse di un’economia di guerra e deve essere disponibile subito. Condurremo fino in fondo la nostra battaglia».

Durante la conferenza stampa ha attaccato Salvini e Meloni:  «Il Mes esiste dal 2012, non è stato istituito ieri o attivato la scorsa notte come falsamente e irresponsabilmente è stato dichiarato da Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Questo governo non lavora col favore delle tenebre: guarda in faccia gli italiani e parla con chiarezza».

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI