Esonero pagamenti demaniali per strutture balneari, ma non basta

0
528

Anche in provincia di Ragusa i gestori delle strutture balneari saranno esonerati per l’anno 2020 dal pagamento dei canoni delle concessioni demaniali marittime a prescindere da quando sarà avviata la stagione balneare. E’ il presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Gianluca Manenti, assieme al presidente provinciale Federalberghi, Rosario Dibennardo, e al presidente provinciale Sib, sindacato italiano balneari, Giuseppe La Rosa, a rilevarlo prendendo atto positivamente della norma inserita nella finanziaria urgente dall’assessore regionale al Territorio Cordaro con cui si prevede l’esenzione in questione. “In un particolare momento emergenziale legato alla pandemia ed alla naturale difficoltà da parte delle imprese a riprendere la normale attività – affermano i vertici di Confcommercio Ragusa – questo provvedimento è assolutamente condiviso per venire incontro alle esigenze degli stabilimenti balneari, degli albergatori e ristoratori che, per lo svolgimento delle loro attività, utilizzano beni del demanio per la fornitura di servizi. Naturalmente, vale sempre la necessità di garantire un sostegno a tutti gli operatori di questo come di altri comparti. Perché se non ci sarà aiuto adeguato, in molti rischiano di non riaprire più i battenti e questo non ce lo possiamo permettere in quanto l’impoverimento sociale farebbe registrare livelli assai preoccupanti. Piuttosto, prendiamo atto con favore delle scelte provenienti dal Governo regionale anche se le stesse hanno bisogno di essere potenziate. Ma sono già primi passi che consentono a chi lavora e si è visto costretto a rimanere a casa di guardare il futuro con una luce diversa negli occhi”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

diciannove − diciotto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.