Vittoria, La Rosa. La marineria di Scoglitti è in profonda crisi

0
486

“C’è una pesante emergenza in atto, un disagio sociale ed economico che coinvolge tutti e tutte le categorie. Ecco perché condividiamo la posizione del deputato nazionale della Lega Nino Minardo che lancia l’allarme per il settore della pesca in Sicilia che vive oggi una situazione delicata e con ripercussioni incalcolabili sui fatturati”. Lo dice il presidente del Movimento politico Sviluppo Ibleo, Andrea La Rosa, precisando che “la pesca è danneggiata dal crollo delle vendite e dalla difficoltà di rispettare gli standard minimi di sicurezza a bordo. La maggior parte delle imbarcazioni – aggiunge La Rosa – è ferma da diverse settimane e purtroppo non bastano i provvedimenti attivati a livello nazionale e regionale. Il nostro pensiero, in particolare, va alla marineria di Scoglitti, al comparto pesca, che rappresenta per l’economia dell’isola, e del territorio ipparino nella fattispecie, un volano importante considerato che sono coinvolti molti pescatori e operatori, famiglie e imprese del settore. Ecco perché, oggi più di ieri, servono interventi immediati e finalizzati a immettere sostegni utili e di supporto, nonché forme di liquidità tra cui gli indennizzi per i produttori in seguito ai danni registrati per la mancata vendita, per il crollo dei prezzi di mercato a causa della scarsa domanda. E’, inoltre, da scongiurare l’aumento di qualsiasi tassazione. Riteniamo utile l’anticipazione del fermo pesca o lo scomputo delle giornate di pesca perse sul prossimo fermo pesca, lo sblocco e l’erogazione dei pagamenti per il fermo pesca già effettuati e non ancora pagati; la moratoria per le imprese di pesca dei contributi previdenziali e assistenziali, tasse e imposte, rate mutui, prestiti, esposizioni bancarie. E’ opportuno, altresì, una intesa con il sistema bancario per avere flessibilità nella concessione di fidi e aperture di credito. Ecco perché, nel ringraziare l’on. Minardo per il suo intervento, lo sosteniamo nel portare avanti le proposte che riteniamo utili per gli operatori della frazione di Scoglitti e per tutti gli operatori della pesca in Sicilia, allo scopo di impedire che il settore faccia i conti con una crisi ancora più drammatica di quella attuale”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

diciotto + 18 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.