CislFp su stabilizzazioni Asp7.”Adesso si risolva il precariato”

“Oggi è il momento tanto atteso. Così come avevamo annunciato a fine febbraio, quando il provvedimento era stato di fatto avviato, dall’1 aprile si concretizza la procedura di stabilizzazione per 122 lavoratori decisa dalla direzione strategica dell’Asp di Ragusa. Si tratta di un provvedimento che procede lungo quella direzione da noi più volte auspicata con l’obiettivo specifico di fornire garanzie future all’intera platea dei lavoratori precari”. E’ il segretario generale della Cisl Fp Ragusa Siracusa, Daniele Passanisi, a sottolinearlo chiarendo che in questo modo sono state concretizzate le disposizioni provenienti dall’assessore regionale alla Salute. “Il manager dell’Asp di Ragusa, Angelo Aliquò – sottolinea ancora Passanisi – ha già dichiarato, a suo tempo, che si adopererà per la copertura a tempo pieno ed indeterminato degli altri posti del comparto Sanità tuttora vacanti. E’ importante che si possa dare seguito alle richieste provenienti dalle organizzazioni sindacali del comparto e, in particolare, della Cisl Fp. Saremo sempre al fianco di questi lavoratori con cui, dopo un’attesa eccessiva, che era già non più tollerabile, si è finalmente arrivati al dunque con la stabilizzazione. Il nostro impegno, adesso, è fare in modo che lo stesso traguardo possa essere tagliato, sempre in seno alla stessa Asp, da tutti quei lavoratori che fanno ancora i conti con una situazione di precarietà. Situazione che, grazie anche alle rassicurazioni fornite dalla stessa direzione strategica, speriamo di potere superare in tempi rapidi”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI