Caso Covid-19 a Scicli. Le riflessioni della Lega

0
620

“Il caso della signora di Scicli, positiva al Covid-19, che continua a tenere banco in città, deve spingerci a una riflessione. Soprattutto, deve farci comprendere quanto delicato sia questo momento in cui, ciascuno di noi, per il proprio ruolo, deve cercare non solo di rispettare le regole ma anche favorire le opportunità di coesione sociale. Abbiamo appurato come basta davvero un nonnulla per scatenare la caccia alle streghe. E non è questo che noi vogliamo, non è questo quello che deve animare il nostro essere parte integrante della cittadinanza. Bisogna, per quanto possibile, volare alto”. Ad affermarlo è il commissario cittadino della Lega, Pierluigi Aquilino, secondo cui questa vicenda è emblematica di come occorra affrontare la questione dei contagi, facendo completo affidamento sulla professionalità e la capacità di discernimento delle autorità sanitarie. “Intanto, con un solo abbraccio che spero condiviso dall’intera nostra comunità – afferma Aquilino – ci stringiamo attorno alla signora, così come a tutte le altre persone contagiate e alle loro famiglie, augurando a ciascuno di loro di potere venire fuori presto da questa situazione. La sofferenza e la malattia fiaccano il fisico ma soprattutto la mente. E riteniamo, quindi, che ciascuno di noi debba fare sentire la propria vicinanza a queste persone. Poi, c’è tutta una questione che ha a che vedere con l’etica della politica, ancora di più quando si tratta dell’etica delle istituzioni, e con la sensibilità che ciascuno dovrebbe avere in determinati momenti. Ma la sensibilità si possiede oppure no. E questo, senza volere demonizzare nessuno, non è il nostro intento in questa vicenda; è una regola non scritta della Politica, quella con la P maiuscola, assumere determinate decisioni. L’emergenza durerà ancora per chissà quanti altri giorni. E ci vuole un senso di pienezza delle istituzioni che deve essere pienamente recuperato da chi ricopre determinati incarichi”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

undici + diciannove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.